Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

118: tra chiacchiere varie, il tempo scorre e Cervinara rischia la beffa

Pubblicato il 25 Marzo 2014 - 17:25

Come era prevedibile la vicenda del 118 a Cervinara si sta rivelando una matassa difficile da dipanare. Il colpo di scena arrivato nella mattinata di oggi: Giuseppe Ragucci, ex vice sindaco di Filuccio Tangredi e ora passato all’opposizione, incontra il direttore generale dell’Asl Sergio Florio e prende visione del verbale della riunione del comitato dei sindaci del 19 dicembre 2012. “A quell’incontro – spiega Ragucci – prende parte anche il delegato del sindaco Tangredi, Antonio Merola”. La riunione si chiude – spiega ancora Ragucci – con “il voto unanime a favore del trasferimento”.
Le affermazioni di Ragucci sono gravi e gettano una luce diversa sulla questione 118. Le dichiarazioni arrivano all’indomani di un’altra intervista clamorosa: quella del responsabile del Saut, Saverio Russo, il quale accusa la Misericordia di poca professionalità. Insomma: non si riesce a venire a capo.
L’unico dato certo è uno, ed è confermato da Florio: se non ci sono imprevisti a giugno Cervinara perde il pronto soccorso. Il resto sono solo chiacchiere.

Angelo Vaccariello
@angelismi

Continua la lettura