Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

38 positivi in una scuola dell’infanzia, torna la paura

Pubblicato il 14 Giugno 2021 - 13:34

38 positivi in una scuola dell’infanzia, torna la paura

38 positivi in una scuola dell’infanzia, torna la paura. Si registra un preoccupante Focolaio in una scuola dell’infanzia di San Bartolomeo in Galdo, in provincia di Benevento. Si tratta di  38  casi positivi legati proprio all’istituto. Lo rivela Fan Page. Sindaco Agostinelli

Il sindaco Carmine Agostinelli ha disposto una nuova ordinanza che proroga la chiusura dell’istituto per un’altra settimana. Nella speranza che questo basti ad arginare il contagio. Da fine maggio sta facendo registrare un forte rialzo in tutta la cittadina sannita, particolarmente preoccupante se si considera “il numero alto di contagio tra i bambini”.

La preoccupazione tra gli abitanti c’è, ma il sindaco ha spiegato che “ciò che doveva emergere in queste due settimane credo sia emerso. Potrà esserci ancora qualche rimbalzo ma, se continueremo con lo stesso rigore e la stessa prudenza, non ci sarà nulla di preoccupante”.

Astrazeneca: De Luca vieta il mix di vaccini

Campania: Vincenzo De Luca dice no al mix di vaccini. Così scrive il presidente della regione Campania Vincenzo De Luca sulla sua pagina facebook: Le vicende degli ultimi giorni relative all’uso del vaccino Astrazeneca cambiano in modo radicale il livello di fiducia, le sensibilità e la stessa disponibilità dei cittadini in relazione alla campagna vaccinale.

Occorre dunque ricostruire il rapporto di fiducia verso lo Stato, oggi fortemente compromesso. Al tal fine sarebbe irresponsabile ogni atteggiamento di minimizzazione dei problemi. La realtà è che da oggi cambia completamente la programmazione vaccinale.

Semplificazione

È indispensabile, allora, una radicale semplificazione. Si chiariscano i ruoli. E’ necessario ricondurre la funzione del Commissario a un lavoro esclusivamente tecnico-operativo, relativo alla distribuzione dei vaccini.

Si riconduca la comunicazione medico-scientifica al solo ministero della Salute, che deve assumersi la responsabilità di fornire gli orientamenti, facendo parlare una sola persona incardinata nel ministero stesso.

Scelte chiare

Davvero il livello di confusione esistente rischia di pregiudicare lo stesso prosieguo della campagna vaccinale. La Regione Campania ritiene necessario fare scelte chiare. 1) Da oggi, non somministreremo più dosi di vaccino a vettori virali, a nessuna fascia di età.

2) Prosegue la vaccinazione di massa con vaccini Pfizer e Moderna. 3) Chi ha fatto la prima dose di Astrazeneca sopra i 60 anni, può completare il ciclo con una seconda dose Astrazeneca.

4) Per i soggetti sotto i 60 anni (tranne che per chi è alla dodicesima settimana) non si procede alla somministrazione di vaccini diversi dalla prima dose, sulla base di preoccupazioni scientifiche che invieremo al Governo, e rispetto alle quali sollecitiamo risposte di merito, in mancanza delle quali, manterremo la nostra linea di rifiuto del mix vaccinale.

Auspichiamo che da oggi in poi, da parte degli organi centrali, siano eliminate, nella comunicazione, espressioni del tipo: “è raccomandato”, “è consigliato”, “è preferibile”, ma si dica semplicemente; “è consentito”, o “è vietato”.

Coronavirus Campania: i dati di oggi, domenica 13 giungo 2021

Sono 147 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania su 7.072 tamponi molecolari analizzati nelle ultime 24 ore, con un tasso di positività del 2,07% – cioè il rapporto tra positivi e tamponi analizzati – in linea con quello registrato ieri del 2,05%.

Di questi 147 positivi del giorno, 25 sono sintomatici, mentre altri 122 non presentano sintomi. Agli oltre 7mila tamponi si aggiungono poi altri 3.062 test antigenici, anche conosciuti come tamponi rapidi.

Questi i dati dell’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi della Campania per l’emergenza Covid19 pubblicato oggi, domenica 13 giugno 2021, e aggiornati alla mezzanotte di ieri. Si registrano purtroppo altri 3 morti per Covid.

Di cui 2 deceduti nelle ultime 48 ore, 1 deceduto in precedenza ma registrato ieri. Numeri che portano il totale dei decessi dall’inizio della pandemia a 7.337. Mentre sono 451 i guariti del giorno, con un totale di guariti di 353.124. I guariti del giorno sono quindi nettamente superiori ai nuovi positivi.

Report posti letto su base regionale

Calano i posti letto Covid occupati negli ospedali della Campania. I posti occupati in terapia intensiva scendono da 31 ad 29 (-2), mentre quelli nei reparti di degenza ordinaria passano da 440 a 410 (-30).

Un segnale positivo legato anche all’avanzare della campagna vaccinale con un numero sempre maggiore di persone coperte dal vaccino e che fanno aumentare le difese contro il contagio da coronavirus. Report posti letto su base regionale.

Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656, posti letto di terapia intensiva occupati: 29 (-2), posti letto di degenza disponibili: 3.160, posti letto Covid e offerta privata.), posti letto di degenza occupati: 410 (-30).

Continua la lettura