Quantcast
Cultura

A Montesarchio riparte anche l’arte e la cultura

di  Redazione  -  18 Maggio 2020

A Montesarchio riparte anche l’arte e la cultura. In questo giorno di ripartenze, arriva un bel segnale da Montesarchio anche per la cultura e per l’arte. Nel suggestivo scenario dell’Passeggiatoio delle Clarisse è stata inaugurata la mostra d’arte “M’illumino d’immenso”.

E’ un’iniziativa, a cura dell’assessorato alla Cultura del Comune di Montesarchio e allestita dall’artista Anna Poerio. La mostra, inaugurata oggi alla presenza dell’assessore alla cultura Morena Cecere, dell’artista Anna Poerio e di Ciro Siciliano, presidente dell’Associazione Sentinelle della Torre, sarà visitabile, fino al 20 giugno, gratuitamente.

Si accede su prenotazione per garantire il rispetto della normativa anti-covid, contattando via WhatsApp il numero 389 536 8753.

L’artista Anna Poerio è stata insignita di due prestigiosi riconoscimenti, il Diploma Honoris Causa delle Belle Arti Premio “W. Shakespeare il Teatro nell’Arte” conferito dal Centro Accademico Maison d’Art di Padova e il Diploma di Eccellenza conferito da Circle Foundation for the Arts.

La Poerio ha spiegato:  “L’opera che presta il titolo alla mostra è un messaggio di speranza, un inno al trionfo della luce sulle tenebre, del bene sul male, della vita sulla morte. È il messaggio di cui tutto il mondo ha bisogno in questo periodo in cui ci sentiamo insidiati da un nemico invisibile”.

L’assessore alla Cultura Morena Cecere: “Ripartiamo anche dalla bellezza e dalla cultura. E quella di oggi è un’inaugurazione che ha una forte carica simbolica: la ripartenza, sì, unita alla volontà e alla capacità di adeguare la nostra offerta culturale alle condizioni attuali.

Con il vernissage di oggi inauguriamo anche una nuova stagione culturale: perché la cultura non si ferma, ma si converte confluendo in risultati importanti e fruibili in sicurezza . In attesa, quindi, di scoprire l’intensa programmazione predisposta, vi invitiamo a prenotare la vostra visita al Passeggiatoio delle Clarisse che diventa, grazie all’artista Anna Poerio, un affascinate palcoscenico danzante”.