Quantcast
Attualità

Acquisto nuova casa, calano i prezzi dopo il lockdown

di  Redazione  -  25 Giugno 2020

Acquisto nuova casa, calano i prezzi dopo il lockdown. L’emergenza legata al coronavirus è tra le cause principali che hanno fatto precipitare il mercato immobiliare.

Le limitazioni agli spostamenti e ai contatti ravvicinati, fissati negli ultimi mesi, hanno reso impossibile la conclusione di contratti di compravendita; con un evidente calo degli acquisti di nuove residenze.

Secondo le stime, il settore avrebbe perso circa il 18% di introiti rispetto allo scorso anno, per un ammontare complessivo di 106 miliardi di euro in meno. A pagarne le conseguenze sono state soprattutto le valutazioni degli immobili.

In questo periodo infatti sono calati anche i prezzi delle case, segnando in media il 2,1% in meno rispetto al 2019. La situazione peraltro risulta particolarmente difficile specialmente nelle grandi città, come Roma, Milano, Venezia, che al termine di quest’anno non riusciranno a superare la crescita zero.

Ma il calo prezzi non riguarda solo l’Italia.

Un po’ tutta Europa ha risentito degli effetti legati al lockdown sul mercato immobiliare, con una perdita complessiva di 1000 miliardi di euro (-18,1%).

La Spagna ad esempio ha segnato un -20,4% degli introiti nel settore, posizionandosi tra gli stati più colpiti dalla crisi.

Va meglio la Germania che è riuscita a contenere le perdite limitandole a -10 punti percentuali.

Se si tiene conto infine dei risultati che hanno riportato le 5 principali potenze economiche del vecchio continente (Italia, Inghilterra, Germania, Francia e Spagna) si evidenziano perdite percentuali minori rispetto alla media dei 28 stati, 700 miliardi in meno (-14%).

Al di la delle ripercussioni negative sul mercato delle compravendite immobiliari, questa svalutazione può rappresentare un’occasione di risparmio per coloro che intendo acquistare casa proprio in questo momento. Soprattutto alla luce dei tassi sui mutui più convenienti rispetto a qualche mese fa.

Ubi Banca

Ubi Banca è tra gli istituti di credito più affidabili del settore ed in grado di proporre i servizi più convenienti per chi intende accendere un mutuo a tasso fisso.

Questa formula perfette infatti di gestire le rate del proprio mutuo in modo stabile, potendo beneficiare di una rata fissa per tutta la durata del finanziamento.

Senz’altro una soluzione idonea a coloro che non voglio avere preoccupazioni legate a possibili variazioni della rata da pagare, come nel caso dei mutui a tasso variabile.

Propendendo per quest’ultima opzione infatti le rate variano in base agli indici di mercato; col rischio di sostenere un esborso di denaro maggiore in caso di repentini aumenti.

Per evitare costanti oscillazioni sull’ammontare delle rate UBI Banca ha però elaborato una formula mista che prevede l’applicazione di tassi variabili; mantenendo comunque le rate fisse nel corso del tempo.

Proprio quest’ultimo fattore subirà maggiormente gli effetti delle oscillazioni di mercato. In caso di aumento dei tassi infatti il tempo necessario all’estinzione del mutuo si allungherà; viceversa, in caso di diminuzione, i tempi saranno inferiori a quelli stabiliti da contratto.