Quantcast

Airola: la Pro Loco incontra i ristoratori locali

Un vertice per rilanciare i prodotti tipici locali
di il caudino
4 giorni fa
7 Aprile 2021

Airola: la Pro Loco incontra i ristoratori locali. Ieri 07 Aprile alle ore 17 il Presidente della pro loco di Airola Franco Napoletano e il Vice Presidente Laura Viscariello, hanno partecipato all’incontro, in via telematica, con i ristoratori Locali.

Airola: la Pro Loco incontra i ristoratori locali

“L’obiettivo che ci siamo prefissi – ci dice il Presidente della Pro Loco Franco Napoletano –  oltre ad organizzare un itinerario Turistico per promuovere il territorio (che prevede visite guidate del Museo delle telecomunicazioni, del Volto Santo, del Giardino Segreto, e delle chiese e i monasteri di Airola); comprende anche un turismo enogastronomico, con particolare rilievo e attenzione alla Cipolla di Airola; dal tono ramato, parte interna rosa e sfumature longitudinali di colore viola, aumentandone il consumo e la coltivazione.

Ristoratori

In tal senso i ristoratori, a breve, presenteranno un menù di piatti da promuovere e valorizzare. È necessario – ha aggiunto il Presidente Napoletano –  programmare per ripartire, sostenere le aziende e puntare su un una forma di turismo inclusivo e duraturo. Non il mordi e fuggi, perché Airola è un territorio con delle vocazioni endogene dalle spiccate qualità votate all’eccellenza.

Potenziare

Ma questo è possibile, potenziarlo, solo  collaborando tutti in sinergica  propensione e promozione della nostra storia e del nostro patrimonio”.

“Il cibo – ha sottolineato il Presidente della Pro Loco di Airola Franco Napoletano – deve essere visto non solo come pura metafora  letteraria, ma come un vero e proprio veicolo e vettore di coagulo identitario, che determina ricadute produttive e benefici economici, oltre il merito di insegnare la capacità di mangiare con piacere; accettando gli effetti salutari dell’alimentazione sull’individuo.”

Il Presidente Napoletano ha poi concluso, facendo memoria della Fisiologia del gusto di Mantegazza e de “Il Pane selvaggio di Camporesi”,  evidenziando il forte legame e la stretta connessione tra «gli alimenti che devono contenere gli stessi principii che compongono il nostro corpo; precisamente come non si può riparare ai guasti di una casa che si va logorando che colla calce, le pietre e i mattoni che la compongono». Hanno partecipato  il Neo Presidente Slow Food, Nello Falzarano e Armando. Ciardiello referente per la Cipolla di Airola

Qui le altre notizie di cronaca.
Segui tutti gli aggiornamenti cliccando “mi piace” sulla pagina Facebook del Caudino.