Airola, l’impegno di Sgarbi: Spingerò per altri restauri

16 Agosto 2015 - 20:07

Airola, l’impegno di Sgarbi: Spingerò per altri restauri

Airola. Lo aveva incontrato e conosciuto a Roma. Gli aveva descritto i tesori contenuti nella chiesa della Santissima Annunziata ed il professore Vittorio Sgarbi gli aveva assicurato che appena si sarebbe trovato da quelle parti avrebbe fatto una visita.
Ed è stato di parola. Alle 13 e 30 di oggi è squillato il cellulare del sindaco di Airola, Michele Napoletano ed era proprio Sgarbi. Stava transitando sulla strada statale Appia e si è ricordato delle parole del primo cittadino. Dopo poco, il critico d’arte è arrivato ad Airola. Nel frattempo, Napoletano ha chiesto al parroco che venisse aperta l’Annunziata.  Sgarbi è rimasto conquistato da i dipinti del De Mura e del restauro effettuato. Ha assicurato che si sarebbe fatto carico di spingere anche per altri restauri. Non solo, ha chiesto se c’era la possibilità di portare uno di quei dipinti al padiglione dell’Expo che sta allestendo.  Purtroppo, le misure troppo grandi non lo hanno consentito. Poi, il sindaco ha accompagnato il critico d’arte a visitare il monumento di San Giorgio ed in un palazzo storico. Infine lo ha accolto in casa sua per una mezz’ora, strappando la promessa di una visita più lunga ad Airola.

Continua la lettura