Alta Irpinia: i carabinieri in campo contro i reati predatori

I furti sono diventati una piaga per tutta la provincia di Avellino

Redazione
Alta Irpinia: i carabinieri in campo contro i reati predatori
Alta Irpinia: i carabinieri in campo contro i reati predatori

Alta Irpinia: i carabinieri in campo contro i reati predatori. I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, con l’effettuazione di mirati servizi volti alla prevenzione ed alla repressione di reati, in particolare quelli di tipo predatorio, continuano ininterrottamente a porre attenzione all’attività di perlustrazione e di controllo del territorio nei comuni dell’Alta Irpinia, sia nelle ore diurne che notturne.

Al termine di tre distinte attività d’indagine, finalizzate al contrasto dei reati, i militari dell’Arma, hanno deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino complessivamente 3 persone indiziate rispettivamente di furto di auto, furto di energia elettrica e danneggiamento.

------------

Nei giorni trascorsi, a Lioni, i militari della locale Stazione hanno infatti proceduto a denunciare all’Autorità Giudiziaria, un 25enne della provincia salernitana, indiziato di aver commesso, in concorso con dei complici non ancora individuati, ben 2 furti di autovetture asportate a metà gennaio da quel centro cittadino. Fondamentale per le indagini è stata l’analisi dei sistemi della videosorveglianza urbana.

Denunciato anche un 45enne di Sant’Angelo dei Lombardi per furto di energia elettrica il quale a seguito di controllo svolto congiuntamente a personale dell’Enel è risultato autore di un allaccio abusivo alla rete elettrica e un 45enne di Lioni sorpreso mentre con un flex era intento a tagliare un tubo del gas di un’abitazione privata con lo scopo di asportarlo, per quest’ultimo è scattata una denuncia per danneggiamento.

L’attività di contrasto che il Provinciale dei Carabinieri di Avellino svolge alla commissione dei reati predatori e alla criminalità diffusa è costante e quotidiana. Dall’inizio dell’anno numerose infatti le persone denunciate. I controlli, talvolta, sono scattati anche a seguito di preziose segnalazioni, pervenute sul “112”, da parte di cittadini che hanno riferito in merito a possibili irregolarità.__