Word of Sport

Arpaia, non si fermano all’alt e finiscono in carcere

sei in  Attualità

8 anni fa - 7 Gennaio 2014

Arpaia. Sono finiti in manette e rinchiusi nel carcere di Benevento Ruggiero Sabatino, 43 anni, pluripregiudicato, originario di Airola, ma domiciliato in Afragola e Sodano Antonio, 42 anni, anch’egli pregiudicato, nullafacente e proveniente dello stesso comune partenopeo.
Nella tarda mattinata, al termine di un rocambolesco inseguimento protrattosi fino ad una rotatoria di via Carracciano, nel comune di Airola, sono stati bloccati a bordo di una lancia Y10 (risultata, poi, priva di assicurazione RCA obbligatoria) da una pattuglia dell’Arma, intenta a prestare servizio lungo la Statale Appia. Gli uomini della Benemerita, dopo aver notato quella vettura in atteggiamento sospetto, si sono posti al suo seguito per controllarla.
I due pregiudicati, accortosi dell’auto dei carabinieri che nel frattempo avevano azionato sirena e lampeggianti, si sono dati alla fuga aumentando la propria andatura, nel tentativo di farla franca. La Y10 ha imboccato la strada per Airola spingendosi sino alle porte del centro caudino dove, nel tagliare contro mano una rotatoria e svoltare a sinistra, ha sbandato andando ad urtare il marciapiede.
I militari hanno provveduto, così, a bloccare gli occupanti e a perquisire il mezzo, al cui interno sono stati rinvenuti arnesi atti allo scasso (chiave inglese, punta di trapano e cacciavite di diverse dimensioni).
I due sono accusati di resistenza a Pubblico Ufficiale, possesso illegale di arnesi atti allo scasso, guida senza patente e circolazione senza copertura assicurativa obbligatoria.

Peppino Vaccariello

Arpaia, non si fermano all’alt e finiscono in carcere