Cronaca

Blitz al Parco Verde: sgominata la più grande piazza di spaccio d’Europa

di  Il Caudino  -  12 Novembre 2019

n corso vasta operazione dei carabinieri del comando provinciale di Napoli che stanno eseguendo numerose ordinanze di custodia cautelare per associazione mafiosa, estorsione e armi.

Duecento militari del gruppo di Castello di Cisterna assediano il rione Parco Verde di Caivano, roccaforte dei clan di camorra e piazza di spaccio tra le più grandi d’Europa.
L’indagine, coordinata dalla Direzione distrettuale Antimafia della Procura di Napoli e condotta dal nucleo investigativo del gruppo di Castello di Cisterna ha consentito di documentare l’esistenza e l’operatività di un’associazione per delinquere di tipo mafioso, con base nel rione popolare di Caivano, dimostrando il coinvolgimento dell’intera struttura di vertice del sodalizio; accertare più estorsioni, tentate e consumate, ai danni di imprenditori locali, sia attraverso il pagamento di somme di denaro sia mediante l’imposizione di assunzioni di persone vicine al clan; e verificare l’illecita concorrenza nell’ambito del commercio di prodotti caseari, attraverso il divieto ad un imprenditore di vendere i propri prodotti nel territorio di Caivano, così favorendo il monopolio del settore di altro soggetto colluso con l’organizzazione criminale, i cui prodotti venivano imposti a un supermercato locale.