Boati e scosse di terremoto in provincia di Napoli

Boati e scosse di terremoto in provincia di Napoli

30 Giugno 2021

di Redazione

Boati e scosse di terremoto in provincia di Napoli. Torna a tremare la provincia di Napoli. Pochi minuti fa, intorno alle ore 20 di questa sera, uno sciame sismico è stato avvertito nella zona dei Campi Flegrei tra Pozzuoli e la Solfatara.

Le scosse, precedute da boati, sono state avvertite dalla popolazione, soprattutto nella zona di Agnano e di via Pisciarelli nei pressi della Solfatara. La prima scossa è stata registrata alle 19:48, la seconda alle 20:13. Non sono ancora note le magnitudo.

Al momento, non si registrano danni a cose e persone. Purtroppo episodi come quelli di questa sera sono all’ordine del giorno nella zona Flegrei della città di Napoli.

Cervinara: Antonio Moscatiello avvistato domenica pomeriggio

La novità di questa sera arriva da un testimone che asserisce di aver incontrato Antonio Moscatiello domenica pomeriggio. L’ultimo avvistamento risale a domenica a mezzogiorno. Anche questo testimone si dichiara certo di averlo incontrato lungo la strada che conduce in montagna.

Secondo giorno di ricerca

Questa persona, nel tardo pomeriggio, si è recato presso la sede della Protezione Civile di Cervinara che si trova in via San Cosma.  La sede funge da base per le ricerche,. Anche le sorelle di Antonio cercano di essere di aiuto.

Intanto, però, anche il secondo giorno di ricerche è passato. I vigili del fuoco hanno scandagliato diverse zone montane ed anche i pozzi, ma non c’è alcuna traccia di Antonio. Purtroppo le ricerche vere e proprie hanno preso il via solo nella mattinata di ieri. Probabilmente si poteva fare prima.

L’ipotesi che possa aver lasciato il paese sembra alquanto inverosimile. Antonio non ha un’auto, si muove a piedi, coprendo anche lunghi tratti. Qualcuno gli avrebbe dovuto dargli un passaggio, gli stessi familiari scartano questa ipotesi.

Nel tardo pomeriggio, le sorelle hanno chiesto ai proprietari del Bar Rosticceria La Gola di poter visionare le telecamere interne. Ed hanno scoperto che venerdì mattina ha preso un caffè nel locale. Ma sabato e domenica non è presentato al bar.

Proprio per questo le sorelle chiedono di poter visionare le immagini delle telecamere di sicurezza del comune. Da quelle immagini, sperano di poter ricostruire la strada che può aver fatto.

Un malore o cosa altro ?

Sembra certo che nella tarda mattinata di domenica e nel pomeriggio ha fatto diverse volte il sali e scendi dalla montagna. Un vagare, probabilmente, senza meta. Non si può escludere che possa aver accusato un malore perché camminava in ore torride.

Si tratta solo di un’ipotesi, la cosa certa è che il 58enne sembra essere svanito nel nulla. E questa sarà l’ennesima notte di angoscia per i familiari.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST boati Oggi scosse terremoto