Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Botte dal parrucchiere tra due giovani donne per un uomo

Pubblicato il 17 Febbraio 2022 - 10:25

Botte dal parrucchiere tra due giovani donne per un uomo

Botte dal parrucchiere tra due giovani donne per un uomo. Incredibile zuffa tra giovani donne per un uomo conteso. E’ successo oggi pomeriggio presso il negozio di un parrucchiere del territorio che si trova tra Santa Maria a Vico e San Felice a Cancello. Il negozio è  conosciuto.

Uomo conteso

Le due si sono ritrovate, per caso, all’interno dello stesso esercizio, una attendeva il proprio turno e l’altra era alle prese con lo shampoo.Entrambe single, una è di Cancello Scalo sulla trentina, l’altra di Maddaloni, hanno però interesse per lo stesso uomo, per giunta sposato (come spesso capita).

Dai doppi sensi, alle allusioni fino  alle stoccate, le due si sono beccate sempre di più e sono venute a contatto tra lo stupore dei clienti, dei titolari e dei vicini.

Si stavano picchiando quando sono state divise a fatica e messe alla porta, il proprietario si è anche arrabbiato sottolineando il fatto che queste cose bisogna tenerle fuori quando si entra nel suo negozio.

Uomo trovato morto nella sua abitazione

I Vigili del Fuoco di Avellino intorno alle ore 20″00 di oggi 16 febbraio, sono intervenuti a Summonte in via Embreciera, per un soccorso ad un uomo che non rispondeva ai ripetuti richiami dei vicini. Saliti al piano rialzato dell’abitazione, una volta entrati in casa, purtroppo l’uomo di 87 anni è stato rinvenuto privo di vita.

Rissa al bar, emessi nove Dacur

Nel quadro dell’intensificazione delle iniziative finalizzate a scongiurare ogni alterazione del quieto vivere tra i cittadini, il personale della Divisione Anticrimine della Questura di Benevento, diretta dal Vice Questore Angelo Lonardo, ha notificato n. 9 provvedimenti di D.AC.UR. (divieto di accesso ad aree urbane), di cui 1 a carico di un minore, disposti dal Questore della Provincia.

Dacur

La misura di prevenzione del DACUR è stata adottata a seguito di fatti verificatisi in Telese Terme agli inizi dello scorso mese di novembre. Nella circostanza, i Carabinieri della Compagnia di Cerreto Sannita erano intervenuti nei pressi di un bar di quel centro per una rissa che, scaturita per futili motivi, aveva inizialmente coinvolto tre donne del posto.

La contesa si era rapidamente estesa ad altre persone, uomini e donne, anche minori, legati a due diversi nuclei familiari. Nella rissa erano stati usati bastoni, mazze da baseball e finanche un coltello a serramanico, causando lesioni a carico di 4 persone.

Nove misure di prevenzione

Le indagini esperite nell’immediatezza dei fatti dai militari dell’Arma hanno consentito di emettere le 9 misure di prevenzione in questione.

I provvedimenti notificati sono espressamente previsti del Decreto Legge n. 14 del 20 febbraio 2017 e comportano per gli interessati il divieto di accesso a tutti i pubblici esercizi della zona teatro dei fatti nonché di stazionamento nelle immediate vicinanze di essi, per 2 anni, dalle ore 18.00 sino alle successive ore 06.00 di ogni giorno. La violazione delle prescrizioni impartite è sanzionata con l’arresto da sei mesi a due anni e con la multa da 8.000 a 20.000 euro.

Continua la lettura