Logo

Cervinara, aggrediti da randagi portano Comune e Asl in Tribunale

6 Novembre 2014

Cervinara, aggrediti da randagi portano Comune e Asl in Tribunale

Secondo una comune vulgata, i cani randagi non sono pericolosi per l’uomo. In base alle convinzioni degli animalisti, essi se non impauriti o disturbati rappresentano una bella cornice all’interno di una comunità. Sarà pure cosi, ma non tutti la pensano allo stesso modo.
Basti pensare, infatti, che negli ultimi venti giorni il Comune di Cervinara è stato destinatario di due citazioni in giudizio dinanzi al Giudice di Pace. Il motivo? Due persone, in due posti diversi del paese sono stati morsi da cani randagi.
Gli eventi, secondo quanto si legge sull’Albo Pretorio comunale, si sono svolti in via San Marciano e in via Sant’Antonio a Valle. In questo secondo caso si tratta di un bambino di dieci anni.
In entrambi i casi, oltre al Comune, è stata citata in giudizio anche l’Asl competente. Le richieste? In un caso 2.500 euro o quanto stabilirà il Giudice; nell’altro, invece, i legali si rimettono alla decisione della corte. Il Comune, ovviamente, resisterà in giudizio e ha nominato due legali di fiducia.
Una eventuale condanna dell’ente di piazza Trescine potrebbe rappresentare un pericoloso precedente per le tasche di tutti i cittadini di Cervinara.

Angelo Vaccariello