Word of Sport

Cervinara, amministrazione e unità pastorale insieme per non lasciare nessuno indietro

sei in  Attualità

1 anno fa - 19 Dicembre 2020

Cervinara, amministrazione e unità pastorale insieme per non lasciare nessuno indietro. A Cervinara si costruiscono ponti, ponti per mettere in contatto realtà diverse, protese verso un unico scopo. Questo l’obiettivo della convenzione, siglata tra l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Caterina Lengua, con l’Unità Pastorale e la Caritas cittadina.

La convenzione ha lo scopo di unire le forze per contrastare il disagio sociale che non è soltanto povertà materiale, ma che, purtroppo, può coniugarsi in mille aspetti. Si scende in campo per incrociare i dati e per mettersi al servizio delle necessità singole e collettive chela malattia pandemica ha di certo ampliato.

Questo nuovo organismo è stato presentato nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno preso parte le varie anime che daranno vita ad un intervento sociale sul territorio, probabilmente, senza precedenti. Vi hanno preso la parta la prima cittadina, Lengua, il parroco unico don Renato Trapani, l’assessore ai servizi sociali Raffaella Cioffi, don Daniele Paradisi, responsabile dalla Caritas cittadina, l’assistente sociale del comune Anna Izzo e due volontarie che già stanno operando a favore della Caritas.

Si lavorerà insieme, fianco a fianco, anche per sopperire alle tante carenze del piano sociale di zona che ancora blocca servizi che potrebbero essere vitali per una comunità come Cervinara. Lo sforzo di amministrazione comunale e Caratis darà vita ad un osservatorio permanente dove far confluire tutti i dati per avere un quadro chiaro di dove e come intervenire.

Il malessere del singolo, il problema di una famiglia, massima attenzione per l’infanzia, lotta al degrado sociale,  alla deriva violenta e interventi sostanziali verso i nuovi poveri caratterizzeranno gli interventi che , man mano verranno portati sul territorio.

Sino ad oggi, queste due entità agivano in modo separato, dando vita, a volte, anche ad interventi simili, annullando anche lo sforzo che si cercava di compiere. Il cambiamento è sostanziale e conferma questa vocazione verso la solidarietà che il sindaco Lengua sta cercando di imprimere sino dal primo giorno del suo insediamento.

Cervinara, amministrazione e unità pastorale insieme per non lasciare nessuno indietro

Lo scopo è quello di non lasciare più nessuno da solo e al proprio destino. Tendere a fare in modo che la comunità di possa occupare di chi resta indietro è la grande scommessa di una convenzione che inaugura un modo nuovo per intervenire nel sociale.

Cervinara, amministrazione e unità pastorale insieme per non lasciare nessuno indietro