Attualità

Cervinara, clamoroso: il parroco don Vito costretto a lasciare?

di  Redazione  -  20 Luglio 2019

Cervinara. Un fulmine a ciel sereno. E’ così che racconta il contenuto della mail uno dei destinatari. A inviarla è il sacerdote di San Marciano e San Potito a Cervinara, monsignor Vito Cioffi. Nella missiva c’è un resoconto di tutte le attività realizzate dal parroco nei “44 anni di servizio pastorale”.

A colpire, però, non è il contenuto delle opere realizzate, quanto il cappello con il quale la mail viene introdotta: “Dopo 44 anni di attività pastorale a favore della diocesi di Benevento, ricevo il benservito senza alcuna spiegazione plausibile. A questo punto sono obbligato a comunicare ai confratelli sacerdoti e a tutti i fedeli gli elenchi delle opere realizzate nel corso degli anni. Soprattutto vorrei sottolineare le lotte contro il malaffare che più di una volta mi hanno portato sul baratro della depressione. Non aggiungo altro. Invito tutti a fare un giro turistico a Cervinara per constatare le cose fatte”.

Segue poi un lungo elenco di opere realizzate. Con ogni probabilità, al sacerdote è stato comunicato il progetto che già Il Caudino ha anticipato. In futuro Cervinara dovrebbe avere un solo parroco con due vice. Sarà cosi? Al momento la verità la conoscono don Vito e il Vescovo, Felice Accrocca.