Cronaca

Cervinara: dal primo agosto meno medici per il 118?

di  Redazione  -  11 Luglio 2019

Cervinara. L’ambulanza, in tanti casi, potrebbe arrivare senza medico a bordo, solo con l’infermiere ed il soccorritore. Dal prossimo primo di agosto, questa brutta ipotesi potrebbe diventare realtà per il punto 118 di Cervinara, a meno che l’Asl di Avellino non faccia qualcosa.

Sino al 31  luglio i turni sono coperti, ma dal primo agosto sette sostituti medici prenderanno servizio nel territorio dell’Asl di Benevento e lasceranno sguarnito il punto di Cervinara che effettua una media di 150 interventi al mese.
L’azienda di Benevento, a differenza di quella di Avellino, ha trovato i fondi per pagare adeguatamente queste prestazioni ed allora, i sostituti hanno preferito trasferirsi piuttosto che essere sottopagati.

Il punto di Cervinara potrà contare così solo su i tre medici titolari che, certamente, non possono assicurare turni di 24 ore su 24. La  conseguenza è che l’ambulanza, in diversi casi, potrebbe uscire solo con l’infermiere ed il soccorritore.

Senza il medico a bordo il rischio di un aggravarsi delle condizioni del paziente aumentano. Non solo, aumenteranno anche gli arrivi ai pronto soccorso, in quanto nessun infermiere si potrebbe prendere mai la responsabilità di sancire che il ricovero non sia necessario.

Si tratta di un altro servizio, di straordinaria importanza che viene tagliato nei comuni della Valle Caudina irpina. Ci auguriamo che la direttrice generale dell’Asl di Avellino Maria Morgante sappia trovare una soluzione e lo faccia in tempi rapidi. Siamo all’undici luglio ed il primo agosto è dietro l’angolo.