Cervinara è peggio del paese dei balocchi!

Cervinara è peggio del paese dei balocchi!

3 Settembre 2019

di Redazione

Riceviamo e pubblichiamo

Cervinara. Vi siete mai chiesti come mai venite derisi quando dite “io sono di Cervinara”? Cervinara è un paese ignorante (scansando la pace di qualcuno). In questo paese mica si pensa alla crescita, a promuovere il territorio, ad alimentare il lavoro giovanile… no! Si pensa a spezzare le gambe al prossimo, a chi vuole un futuro migliore per se e magari per una famiglia che un giorno avrà, a chi sta dando una migliore immagine di questo paese e lo sta ripopolando visto che erano anni che non c’era cosi tanta gente.

Fuori paese

Non sia mai vi venga in mente di aprire un’attività qui! Andate fuori paese, fate crescere gli altri! Qui più seguite le regole e più venite tartassati dalla legge… ma poi questa legge chissà se è applicata a ognuno in egual misura. Su facebook, inoltre, leggo tanti commenti di persone che giudicano senza sapere la chiusura dello START UP a piazza trescine! Ho letto commenti del tipo: la musica era altissima, la sentivo dalla montagna! Ma solo io non sento nulla? Ma come mai giudicate tanto e non conoscete i fatti? Questi ragazzi hanno investito passione soldi e sogni in questo progetto e non credo sia giusto spezzare le gambe cosi a chi vuole lavorare! All’inizio tante persone erano contentissimi della movida a piazza trescine perchè erano anni che non si vedeva la piazza cosi! Ora no… adesso ognuno ha qualcosa da dire… vorrei tanto sapere se i proprietari del bar erano vostri parenti o figli o amici… come avreste reagito? Io non trovo giusto tutto ció ma non solo per lo START UP ma anche in passato per altri locali della valle!

Giovani

Allora non vi lamentate se i vostri figli escono fuori paese e magari a tarda notte vi ritrovate tutti voi genitori ad aspettarli all’uscita di un locale fuori zona (come citato in un articolo di qualche mese fa)! A questo paese la prima cosa che manca è l’umanità! Non siete umani perchè se lo foste a quest’ora io non starei qui a scrivere quest’articolo per difendere il diritto di due ragazzi che da un anno stanno subendo e subendo! Pensate a risolvere altri problemi come ad esempio lo schifo che c’è alla stazione! Poco tempo fa abbiamo sentito di una ragazza che stava per essere violentata, o alla prostituzione che c’è li giù, allo spaccio e via dicendo! I giovani lasciateli stare… lasciateli divertire!

Futuro

La gioventù non è solo “uscire di notte e tornare all’alba” oppure “solo drink”… NOI giovani siamo il futuro e questo futuro, se permettete, lo vogliamo come diciamo noi! Voglio citare l’articolo della nostra costituzione che anche se non siete giudici, avvocati o magistrati come me dovreste conoscere: La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto. Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società. Meditate gente, meditate. Ci chiamano gioventù bruciata ma a bruciarci sono gli altri e non noi stessi.

Lettera firmata

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST cervinara chiusura bar Oggi valle caudina