Cervinara: omicidio Zeppetelli,udienza rinviata al 23 maggio

Redazione
Cervinara: omicidio Zeppetelli,udienza rinviata al 23 maggio
Cervinara: omicidio Zeppetelli, al via il processo d'appello

Cervinara: omicidio Zeppetelli,udienza rinviata al 23 maggio. E’stata rinviata l’ udienza dinanzi al Gup del Tribunale di Avellino, Paolo Cassano, per l’ omicidio di Nicola Zeppetelli, 40 anni, di Cervinara, a carico di Alessio Maglione,31 anni e Giuseppe Moscatiello, 23anni, entrambi di Cervinara.

Gli avvocati di parte civile

Gli avvocati dei familiari di Zeppetelli, costituitisi parti civili, sono Vittorio Fucci per 5 familiari della vittima e Rolando Iorio per un familiare della vittima. Ricordiamo che il processo è stato fortemente leso nella fase delle indagini a seguito del fatto che la Dda ha avocato a sé le indagini fino ad un mese circa prima dell’ udienza preliminare, per verificare se ci fossero collegamenti con la criminalità organizzata nella vicenda dell’ omicidio Zeppetelli e quindi se ci fosse una matrice camorristica.

------------

Ritenendo la DDA, però, che non ci fosse matrice mafiosa, ha trasmesso il fascicolo di indagine circa un mese prima dell’ udienza preliminare alla Procura di Avellino che, visti i tempi di indagine fortemente ristretti, non ha contestato nel capo di imputazione le aggravanti della crudeltà, dei futili motivi e della premeditazione, permettendo agli imputati di procedere con il giudizio abbreviato, che determina a prescindere dall’ esito del processo lo sconto di 1/3 della pena decisa dal giudice. Addirittura in udienza il Pm dichiarò: Non ho avuto tempo di leggere nemmeno una carta, e perché sono tate trasmesse tardi e perché non sono io il titolare del Processo (poiché la titolare era malata)”.

Investigazioni difensive

In particolare l’ avvocato Vittorio Fucci ha cercato di colmare la compromissione della fase delle indagini, procedendo a svariate investigazioni difensive autonome, trasmesse poi alla Procura e rispettivamente al Gup. Resta, però, la lacuna delle indagini della Pubblica Accusa, titolare del potere dell’ azione penale nel processo.

Sin qui la parte civile, gli avvocati difensori. non hanno ritenuto valide queste osservazioni.  Ora bisognerà attendere la sentenza.