Cervinara: Tangredi denuncia un aumento ingiustificato della Tari

Redazione
Cervinara: Tangredi denuncia un aumento ingiustificato della Tari
Cervinara: cittadini esclusi dalla vita politica, la denuncia di Tangredi

Cervinara: Tangredi denuncia un aumento ingiustificato della Tari. I cittadini di Cervinara costretti a pagare un aumento ingiustificato della Tari. Lo denuncia in un comunicato stampa il vice sindaco Filuccio Tangredi.

 Nessuno riscontro positivo

Con l’approvazione delle tariffe inerenti la tassa sui rifiuti si registrano diverse incongruenze che necessitano di un approfondimento puntuale. In primis la riduzione dei costi per il conferimento della frazione umido da parte della Società Irpinia Ambiente pari ad un costo stimato per il Comune di Cervinara di euro 100.000,00 non ha avuto un riscontro positivo sulle tariffe, che invece di diminuire aumentano inspiegabilmente del 10 %, percentuale quest’ultima sottostimata perche’ aggiungendo il tributo provinciale, e l’Iva arriveremo al 12%.

------------

Nonostante i tentativi di far presente questa situazione, nulla e’ stato fatto, continua Tangredi. Inoltre il pagamento della Tari deve corrispondere al 100% dei costi effettivamente sostenuti, ebbene sono stati considerati nel calcolo del costo il servizio di riscossione per 70 000,00 in assenza di un nuovo contratto ed un ulteriore aumento di euro 27.000,00 relativo agli oneri di gestione non reale rispetto alla situazione di fatto.

Richiesta di risposta scritta

Su queste due tematiche sara’ inoltrata formale richiesta a risposta scritta al Segretario Comunale di Cervinara ed al revisore dei conti . Infatti la normativa vigente non consente di aumentare i costi se non realmente sostenuti dal comune, e’ chiaro che in una situazione del genere occorrera’ prevedere dei ristori ai contribuenti. Su questa vicenda saranno informati i cittadini contribuenti che sono gli attori principali di questa vicenda.