Città di Airola: il premio diventa internazionale

Città di Airola: il premio diventa internazionale

22 Aprile 2014

di Il Caudino

Il Concorso di Esecuzione Musicale “Città di Airola”, diretto dal Maestro Anna Izzo e organizzato dall’Associazione Culturale Musicale “Mille e una nota” con il patrocinio del Comune di Airola e in collaborazione con Pro Loco, Inner Wheel Valle Caudina e Fondazione Onlus “Angelo Affinita”, compie un ulteriore salto di qualità: in occasione della sesta edizione, in programma presso il Teatro Comunale della cittadina sannita dal 24 maggio al 1 giugno, acquisisce ufficialmente lo status di competizione “Internazionale”.
L’internazionalizzazione del Concorso concerne, oltre la composizione delle Commissioni, anche agevolazioni per i concorrenti provenienti dall’estero, comprese la disponibilità di posti letto gratuiti, messi generosamente a disposizione dai genitori degli allievi del “Mille e una nota”, e la pubblicazione di bando e aggiornamenti in lingua inglese sul sito ufficiale del Concorso.
Per le famiglie di Airola e della Valle Caudina, l’ospitalità gratuita garantita a musicisti stranieri (richieste di iscrizione sono già giunte da Mosca e dal Texas) rappresenta un’importante occasione di scambio interculturale che coinvolge tutte le generazioni, dagli adolescenti ai più anziani.
I concorrenti avranno la possibilità di essere valutati da Commissioni di prestigio internazionale, per ciascuna delle sei sezioni di cui è costituito il Concorso: solisti (pianoforte, archi, fiati, chitarra, arpa, fisarmonica); juniores (tutti gli strumenti); musica da camera; quattro mani;  musica jazz e musica leggera (solisti e formazioni); scuole medie e licei ad indirizzo musicale. Ciascuna sezione prevede la suddivisione in categorie, in base all’età e al livello di formazione dei partecipanti, che possono formalizzare la propria iscrizione entro e non oltre il prossimo 10 maggio, seguendo le regole e le informazioni contenuto nel bando (scaricabile dal sito web ufficiale della manifestazione http://cittadiairola.wordpress.com).
Le Commissioni sono composte secondo una clausola di salvaguardia, in base alla quale i giurati che hanno o hanno avuto nei due precedenti anni rapporti didattici con alcuni dei partecipanti debbono astenersi dal giudicarli.
Ulteriori informazioni sulla composizione delle Commissioni saranno fornite dalla Direzione Artistica nei prossimi giorni.
Oltre alle sei sezioni citate, il “Città di Airola” si compone del Premio di Interpretazione Pianistica “Francesco Moscato”, che assegnerà  una borsa di 2mila euro al primo classificato, una da 700 al secondo e una da 400 al terzo. La Commissione del Premio “Moscato” sarà presieduta dal maestro Daniele Petralia, concertista, docente titolare di Pianoforte Principale presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “V. Bellini” di Catania, insignito di diversi primi premi in Festival e Concorsi nazionali e internazionali e collaboratore come solista con prestigiose orchestre (tra cui l’Orchestra Sinfonica di Donetsk, l’Orchestra Filarmonica del Nuovo Mondo di Montreal, la Sydney Symphony Orchestra). Componente della stessa Commissione sarà Yuri Bogdanov, docente di Pianoforte all’Accademia Musicale “Gnessin” di Mosca, concertista e vincitore di diverse competizioni tra Russia, Germania, Austria e Canada, con all’attivo, come solista, collaborazioni con qualificate orchestre, tra cui la famosa Filarmonica di Stato di Mosca, e innumerevoli registrazioni e apparizioni radiotelevisive. A completare il quadro dei commissari del “Moscato” il maestro Tina Babuscio, docente di Pianoforte al Conservatorio “N. Sala” di Benevento.
L’organizzazione ha ufficializzato inoltre il nome del direttore artistico della sezione Musica Jazz e Leggera: si tratta del maestro Maura Minicozzi, cantante solista e in diverse formazioni (camera, duo, trio) e con inclinazioni jazz, folk, tango, direttrice di cori di voci bianche e associazioni per la promozione della cultura musicale.
Nonostante la difficile congiuntura economica, anche quest’anno il Concorso airolano, ormai inserito nei circuiti della competizione musicale nazionale, è riuscito a mantenere un livello di montepremi pari ad 8 mila euro, grazie al sostegno di sponsor e partner della manifestazione.  Il primo premio assoluto di tutte le sezioni e categorie si aggiudicherà una borsa di studio del valore di 1000 euro. Particolarmente significativa l’iniziativa della Fondazione “Angelo Affinita” Onlus che conferirà una borsa di studio (pari a 500 euro), al migliore esecutore che risulterà avere un indicatore ISEE per l’anno 2013 non superiore ad € 10.000 come sostegno nel proseguimento degli studi musicali. Novità dell’edizione 2014 è la borsa di studio di 200 euro, offerta dal M° Cosimo Minicozzi, al pianista che eseguirà uno o più brani dalla sua raccolta “Marionette”.

Mario Tirino

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST airola cultura Home musica premio valle caudina