Con la crisi torna il contrabbando delle “bionde”

Con la crisi torna il contrabbando delle “bionde”

6 Maggio 2014

di Il Caudino

Nuovo colpo della Guardia di Finanza contro il contrabbando di sigarette. Le Fiamme Gialle sequestrano 12 tonnellate di bionde. I finanzieri hanno individuato un capannone di oltre 500 mq a Casalnuovo di Napoli ed utilizzato quale deposito di sigarette di contrabbando. Nel locale, due persone sono stati sorpresi mentre erano intenti a caricare le “bionde” su 3 furgoni e 2 autovetture per la successiva distribuzione sul territorio. Tutti i mezzi rinvenuti erano muniti di apparati radio e di sofisticati sistemi elettronici per la rilevazione di gps e microspie: accorgimenti utilizzati per limitare l’uso dei telefoni cellulari ed il conseguente rischio di essere intercettati dalle forze di polizia. L’ingente quantitativo di sigarette rinvenuto all’interno del deposito, ripartito in casse da 10 kg cadauna per complessive 12 tonnellate e 400 kg, era già pronto per essere immesso nel commercio illecito. Il valore del prodotto sequestrato è stato stimato in oltre 2 milioni di euro con una evasione di tributi doganali per oltre 2,5 milioni di euro, considerato che sul mercato clandestino tali sigarette vengono generalmente cedute ad un prezzo di circa 3 euro rispetto ai 5 richiesto nelle regolari rivendite. I due responsabili sono stati arrestati in flagranza, mentre il deposito, i tre furgoni e le due autovetture sono state sequestrate.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST contrabbando Home sigarette valle caudina