Cronaca: dopo una lite in chat spara e ferisce un giocatore sul campo di calcetto

Cronaca: dopo una lite in chat spara e ferisce un giocatore sul campo di calcetto

12 Settembre 2019

di Redazione

Cronaca. Non ha nemmeno fatto terminare la partita. Per lui quelle parole ascoltate nelle registrazioni non potevano passare inosservate.

Chat calcetto

La chat del calcetto, un classico per tutti i maschietti dai 15 ai 50 anni, è da sempre un porto franco ma per un 47enne di Casale di Principe nemmeno su WhatsApp andavano usate certe espressioni nei suoi confronti e così non si è fatto scrupolo di arrivare sul prato verde e fare fuoco. Centrando il giocatore “sbagliato”, colui che quelle frasi nemmeno gliela aveva mai rivolte.

Tentato omicidio

Nella notte i carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Casal di Principe hanno fermato per tentato omicidio Nello Petito, 47 anni, di Casal di Principe.

L’uomo è accusato di aver esploso un colpo di arma da fuoco sul campo di calcetto a San Cipriano d’Aversa centrando all’addome Pietro Della Corte, 39 anni, ricoverato ora in gravi condizioni alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno. Il 39enne, anche lui di Casal di Principe, è stato centrato da un proiettile calibro 7.65 di una pistola illegale (con matricola abrasa come accerteranno poi gli investigatori) mentre era in campo con gli amici.

Ma il povero Pietro, anche lui residente a Casal di Principe, non era nemmeno il bersaglio dell’ira di Petito. Il reale obiettivo della folle spedizione del pregiudicato era l’amico Pasquale M., 38 anni, anche lui in campo in quel momento. La “colpa” di Pasquale sarebbe stata quella di apostrofare con frasi ritenute diffamatorie Petito sul gruppo WhatsApp del calcetto.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST calcetto chat fuoco pistola