Cronaca: in carcere il 24enne tunisino che ha sfasciato il pronto soccorso del Fatebenefratelli

Cronaca: in carcere il 24enne tunisino che ha sfasciato il pronto soccorso del Fatebenefratelli

17 Aprile 2020

di Redazione

E’ stato tratto in arresto il 24enne, di nazionalità tunisina, che, nella serata di ieri, è andato in escandescenza ed ha devastato i locali del pronto soccorso dell’ospedale Fatebenefratelli di Benevento. Il 24enne era stato portato al pronto soccorso dai sanitari del 118 e dai carabinieri.

Era stato, infatti, ritrovato in un’aiuola, nei pressi di un centro commerciale, in stato confusionale. Trasportati al Fatebenefratelli, dopo essere stato visitato, era tornato nel pronto soccorso ed aveva sfasciato vetri, mobili e suppellettili. Per farlo si era armato di un estintore.

Dopo pochi minuti, era stato bloccato da carabinieri e polizia, ma si era ribellato anche a loro. Dopo essere stato bloccato, è stato identificato ed è risultato essere un ospite di una casa famiglia di Morcone. Dopo le formalità di rito è stato associato presso la casa circondariale di contrada Capodimonte a Benevento.

Quello che è avvenuto ieri sera al Fatebenefratelli di Benevento, ripropone la questione della sicurezza in cui operano i sanitari, medici ed infermieri, sia negli ospedale che nelle guardie mediche. E’ un tema di stretta attualità che dovrebbe essere affrontato con un deciso cambio di sistema.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST 118 24enne Carabinieri fatebefratelli Oggi pronto soccoros