Cronaca

Cronaca: per sottrarsi all’arresto, ingoia ovuli di cocaina

di  Redazione  -  5 Giugno 2019

Rocambolesco arresto poco fa alla stazione ferroviaria di Acerra. Un uomo di 50 anni, residente in città, si trova in questo momento piantonato alla clinica Villa dei Fiori di Acerra dopo essere stato bloccato dagli agenti del locale commissariato di polizia.

Il blitz è scattato nell’area di piazzale Russo Spena, la cosiddetta “villa”, a pochi metri dall’ingresso dello scalo. Da uno dei treni era sceso l’uomo sul quale da tempo si era soffermata l’attività infoinvestigativa della polizia: appena messo piede nel piazzale i poliziotti lo hanno accerchiato.

Alla vista degli agenti il 50enne ha provato a disfarsi della droga che aveva con sè. Stando a quanto ricostruito ha gettato degli ovuli di cocaina a terra e ha ne ha ingoiati altri, mettendo a repentaglio la sua stessa salute. A quel punto, una volta neutralizzato, gli agenti hanno chiamato il 118 per trasportare il fermato al pronto soccorso della clinica Villa dei Fiori dove dovrà espellere gli ovuli ingurgita.

Soltanto dopo il via libera dei medici sarà condotto in commissariato per gli adempimenti del caso successivi all’arresto per detenzione di stupefacenti. Il resto della droga gettata nel piazzale è già stata recuperata e sequestrata. Da tempo le forze dell’ordine stanno stringendo il cerchio sul fenomeno dello smercio di stupefacenti in quella zona e sull’arrivo della “roba” in città attraverso la linea ferroviaria: soltanto il mese scorso la Polfer arrestò, sempre in quell’area, un 24enne di Acerra.