Word of Sport

Doloso l’incendio nel deposito, scatta il divieto di raccolta prodotti agricoli

Una vicenda molto preoccupante
sei in  Cronaca

2 mesi fa - 17 Ottobre 2021

Doloso l’incendio nel deposito, scatta il divieto di raccolta prodotti agricoli. È di probabile natura dolosa l’incendio che si è propagato stanotte a Montefredane, in un deposito di autoarticolati. Le fiamme, domate dai Vigili del Fuoco, hanno completamente distrutto 11 TIR che erano lì parcheggiati.

Divieto raccolta prodotti

Fortunatamente non si registrano feriti. Indagini in corso da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino, immediatamente intervenuti sul posto. Tecnici dell’Arpac stanno monitorando l’aria per verificare i danni ambientali prodotti dell’incendio. Con ordinanza sindacale, disposto il divieto alla raccolta di prodotti agricoli.

Incendio in un deposito di camion, decine di mezzi in fiamme

Un vasto incendio è scoppiato poco dopo mezzanotte, alle 00.30, a Montefredane, in provincia di Avellino, all’interno di un deposito di autoarticolati di un’azienda di trasporti del posto.

Una enorme nube nera, visibile a chilometri di distanza nonostante la tarda ora della notte, si è subito innalzata sui cieli della città, che si trova alle porte del capoluogo irpino.

Decine di telefonate sono partite verso la sala operativa del comando provinciale dei vigili del fuoco di Avellino su via Zigarelli, per segnalare l’aria diventata improvvisamente irrespirabile e la colonna di fumo diventata rapidamente ben visibile.

Le fiamme si sono sprigionate per motivi ancora in fase di accertamento nella frazione Arcella di Montefredane, in via Provinciale, dove si trova il deposito autoarticolati di un’azienda di trasporti.

Divorati dodici mezzi

Le lingue di fuoco hanno divorato dodici automezzi, sei dei quali erano già carichi. Non risulterebbero invece feriti. Sul posto sono giunte squadre di vigili del fuoco dai comandi provinciali di Avellino, Benevento e Salerno; oltre a quelle dei distaccamenti di Montella e Grottaminarda.

Le operazioni sono ancora in corso: le fiamme hanno iniziato ad attenuarsi solo attorno alle 5 del mattino, dopo oltre quattro ore di intervento incessante dei caschi gialli.

Sul posto anche il comandante provinciale Mario Bellizzi per coordinare la messa in sicurezza dell’area. Forze dell’ordine sul posto per effettuare i rilievi: al momento non è esclusa alcuna ipotesi.

Disastro Airola, ecco i rilievi dell’Arpac

Sono disponibili gli esiti analitici del secondo ciclo di campionamento con campionatore ad alto flusso per la determinazione di diossine e furani effettuato dall’Arpac a seguito dell’incendio che lo scorso 13 ottobre si è sviluppato nella zona industriale di Airola (Benevento).

Doloso l’incendio nel deposito, scatta il divieto di raccolta prodotti agricoli

Gli esiti delle analisi, su un ciclo di 24 ore tra il 14 e il 15 ottobre, evidenziano condizioni analoghe a quelle riscontrate nel corso del primo ciclo. Relativo a un periodo di campionamento di 12 ore tra il 13 e il 14 ottobre. Con valore di concentrazione pari a 0,50 I-TEQ pg/Nmc, (picogrammi per normal metro cubo in termini di tossicità totale equivalente).

Valore superiore al limite

Tale valore risulta superiore al limite di rifermento correntemente utilizzato dalla comunità scientifica; che è quello proposto dal Länder-Arbeitsgemeinschaft für Immissionsschutz (LAI – Germania), pari a 0,15 pg/Nmc.

Ulteriori risultati verranno diffusi nei prossimi giorni. Si rimanda al sito dell’Arpa Campania per le precedenti comunicazioni sulle attività in corso (https://www.arpacampania.it/…/incendio-airola-bn…) e per i prossimi aggiornamenti.

Doloso l’incendio nel deposito, scatta il divieto di raccolta prodotti agricoli
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST deposito doloso incendio Oggi