Logo

Ennesima assoluzione per Pompeo Masone

27 Maggio 2022

Ennesima assoluzione per Pompeo Masone

Ennesima assoluzione per Pompeo Masone. Si è tenuto davanti al Giudice Monocratico del Tribunale di Benevento, Dott. Perrotta, il processo a carico di Masone Pompeo, di 57 anni, di San Giorgio del Sannio, imputato del reato di furto pluriaggravato e difeso dagli Avvocati Vittorio Fucci e Antonella Mazzone.

Furto di derrate alimentari

In particolare, il Masone era imputato di aver rubato, nell’agosto del 2016, in maniera fraudolenta, beni esposti alla pubblica fede, consistenti in derrate alimentari, tra cui bottiglie di olio, presso il supermercato Decò di Benevento, sito alla via Napoli. All’esito del processo, il P.M. aveva chiesto per Masone una condanna a tre anni e 2 mesi. Il Giudice, invece, accogliendo la tesi degli avvocati Vittorio Fucci e Antonella Mazzone, ha assolto il Masone dal reato di furto pluriaggravato.

Lesioni ad una paziente, rigettate le integrazioni probatorie

Si è tenuto innanzi al Giudice Monocratico del Tribunale di Benevento, Dott. Perrotta, il processo a carico di due sanitari, V.A. e P.M.A., chirurghi operatori presso la Clinica San Francesco di Telese, imputati di presunte lesioni procurate ad una donna nel corso di un intervento di isterectomia, nonché di presunti falsi in relazione alla redazione di atti sanitari, difesi dagli Avvocati Vittorio Fucci e Cosimo Servodio.

Lesioni permanenti ad una paziente

In particolare, secondo la Pubblica Accusa, i due sanitari, nel corso di un intervento chirurgico di isterectomia, per presunta negligenza ed imperizia, avrebbero provocato alla paziente delle lesioni permanenti, commettendo, poi, la presunta falsificazione di alcuni atti clinici.

La paziente, costituitasi parte civile, è assistita dall’Avvocato Antonio Barbiere, mentre la clinica, quale responsabile civile è assistita dall’Avvocato Andrea De Longis junior. L’udienza è stata caratterizzata dalla lunga escussione del Prof. Carlo Balbi, nella qualità di consulente della difesa degli imputati, già noto accademico ed autore di centinaia di pubblicazioni in materia di ostetricia e ginecologia.

Il Prof. Balbi è stato sottoposto a numerose domande dagli Avvocati Vittorio Fucci e Cosimo Servodio, nonché dall’Avvocato di parte civile, Antonio Barbieri. Sono stati poi escussi due sanitari dell’Ospedale Civile “San Pio”, Dott. De Fortuna e Dott. Tripodi, che ebbero in cura, presso l’ospedale, la donna dopo il primo intervento subito alla clinica San Francesco di Telese Terme.

Rigetto integrazione probatoria

Infine, sono stati sentiti il Dott. Colella, sanitario della clinica San Francesco e la Dott.ssa De Rosa, componente dell’equipe operatoria. All’esito dell’istruttoria, il Giudice ha rigetto la richiesta di integrazione probatoria, mediante audizione di nuovi testi, avanzata dal difensore della parte civile ed ha rinviato il processo, per la discussione, al 06/10/2022.