Word of Sport

Falso annuncio di vendita sui social. Denunciate due donne

sei in  Cronaca

4 mesi fa - 30 Settembre 2021

Falso annuncio di vendita sui social. Denunciate due donne. Mamma e figlia sono accusate di truffa ai danni di un cittadino di Baselice (Bn). Pubblicando falsi annunci di vendita sui social, due donne del napoletano, una ventiduenne e sua madre cinquantenne hanno attirato con successo in una trappola un cittadino di Baselice.

Hanno, così, intascato i soldi e poi sono sparite senza lasciare traccia. L’indagine è stata avviata nel marzo dello scorso anno su denuncia di un cittadino: i militari sono riusciti a scoprire che la giovane, complice la cospirazione della madre, aveva pubblicato falsi annunci di vendita di un box di alluminio sui social networks.

Nel corso di più contatti, hanno poi indotto l’acquirente a pagare più di 1000 euro alla giovane ventenne la quale, dopo aver ricevuto il denaro, si era resa irreperibile senza mai spedire la merce ordinata e pagata.

Un’amara sorpresa per l’acquirente

L’uomo ha impiegato non poco per accorgersi di essere stato vittima di una truffa e ha denunciato l’accaduto. La strategia utilizzata dalle due donne non è riuscita, però, a ingannare i carabinieri di Baselice.

Questi, coordinati dalla compagnia di San Bartolomeo di Galdo, guidata dal capitano Gaetano Ragano, le hanno denunciate per truffa e favoreggiamento personale. Le due donne sono state multate e oltre a risarcire il danno rischiano fino a tre anni per truffa.

Massima prudenza quando si acquista online

Il comando provinciale carabinieri raccomanda la massima prudenza nell’effettuare acquisti in rete e di segnalare tempestivamente ogni caso sospetto al «112» o alle stazioni presenti sul territorio.

La lotta alle truffe

I carabinieri di San Bartolomeo in Galdo sono in prima linea per contrastare ogni tipo di truffa, oltre all’impegno contro i reati predatori e lo spaccio di droghe.

Paola De Palma

Falso annuncio di vendita sui social. Denunciate due donne
CONTINUA LA LETTURA
Homepage Cronaca Condividi adesso
TEMI DI QUESTO POST falso Oggi