Word of Sport

Forchia, bufera in consiglio comunale, minacciato il consigliere Petrone Perna

sei in  Attualità

7 anni fa - 7 Ottobre 2014

Gerardo Petrone Perna, consigliere comunale che siede nei banchi dell’opposizione è stato fatto oggetto di minacce da parte del presidente dell’assise comunale. Ecco quanto ci ha raccontato: “Il Consiglio Comunale oggi ha scritto una bruttissima pagina. Il casus belli è scaturito in seguito ad una mia dichiarazione, che, sinceramente, non pensavo potesse suscitare una così tanto sproporzionata reazione. Nello specifico ribadivo l’impossibilità per i cittadini di assistere ai lavori consiliari, in virtù dell’impraticabile orario di convocazione del Consiglio Comunale (per la terza volta consecutiva alle ore 9.30) ed, inoltre, aggiungevo che questa nuova prassi mai era stata praticata prima: infatti, quando il Presidente del Consiglio era all’opposizione, i Consigli si tenevano di pomeriggio. Ed è questo, evidentemente, che ha infastidito il Presidente: il ricordo, forse nostalgico, delle sue battaglie quando contrastava la stessa maggioranza di cui oggi ne è espressione, quindi il suo passaggio dalla denuncia dell’inefficienza amministrativa al suo pieno sostegno. Il Presidente si è alzato, ha chiuso la mano a pugno  e, con tono minaccioso e ripetutamente, ha assicurato che mi avrebbe aspettato fuori. Nel mentre accadeva ciò, il Sindaco afferrava la mano chiusa a pugno del Presidente e lo invitata a calmarsi. Al fine di cautelare la mia incolumità, ho allertato i Carabinieri, che intervenivano quando la turbolenza era ormai passata. Quanto accaduto oggi, dinanzi ad alcuni cittadini, non scalfirà – garantisco – il mio impegno incondizionato per Forchia. Sono certamente amareggiato ma, al contempo, fermamente convinto delle azioni che porrò in essere per tutelare il mio onore e il prestigio del massimo organo rappresentativo della mia comunità.”

 

Forchia, bufera in consiglio comunale, minacciato il consigliere Petrone Perna