Quantcast

Guerriglia a Napoli, due arresti

di redazione
4 mesi fa
24 Ottobre 2020

Guerriglia a Napoli, due arresti. Due manifestanti fermati con precedenti penali, almeno sei tra poliziotti e carabinieri contusi, e l’inchiesta che si apre ora in Procura per varie ipotesi di reato, dai danneggiamenti alle violenze.

È in corso una lunga serie di accertamenti sulla variegata platea di cosidetti ribelli che hanno infiammato la notte napoletana.

Scontri si sono registrati in varie  piazze e sul lungomare di Napoli.

Lunga notte
È stata infatti la notte più lunga e dura per Napoli,  nell’era pandemica. E segna uno spartiacque, fissa ormai un primo e dopo con cui la Campania – ma non solo – dovrà affrontare questa crisi.
Manifestanti
Centinaia di manifestanti in strada, e tra loro , accanto a commercianti esasperati , a napoletani costretti a chiudere piccole e medie attività, c’erano nelle prime e più aggressive linee anime diverse della lotta di piazza e dell’antagonismo.
Guerriglia
Dai centri sociali di sinistra alla formazione estremista di destra Forza Nuova, dai comitati delle periferie agli ambulanti. Al lavoro anche gli esperti del gabinetto scientifico della polizia: che hanno girato materiale ritenuto interessante.
Due manifestanti sono stati tratti in arresto in flagranza di reato. ed ora si trovano ai domicliari.
Guerriglia a Napoli, due arresti
Oggi alle 18 si riunirà il Comitato provinciale Ordine e sicurezza pubblica in prefettura. Una nota dell’Ufficio territoriale di Governo specifica che il tavolo è convocato “in relazione ai gravi fatti accaduti nella serata e nella notte scorsa in città”

Temi di questo post