Quantcast

Incidenti sul lavoro: 1.133 morti nel 2018, ora anche un concorso idee

2 anni fa
8 Maggio 2019
di redazione

Un Concorso di idee per tecnici e ricercatori sulla sicurezza sul lavoro – nel primo trimestre dell’anno si registra un aumento del 3% degli incidenti mortali rispetto all’analogo periodo dello scorso anno – per contribuire a trovare soluzioni in un settore in fermento e che si lega anche ad altre tematiche come l’innovazione e la formazione.

É l’iniziativa (per il bando c’è tempo fino al 31 maggio) lanciata oggi in occasione della presentazione di HSE (Health Safety and Environment) Symposium, evento nazionale organizzato a Napoli alla fine di ottobre dal Dipartimento di Sanità Pubblica dell’Università “Federico II” e dall’Associazione Europea per la Prevenzione, con il supporto di Fondolavoro, di Ebilav e di Ordini professionali.

Sicurezza, ambiente e innovazione
Al centro del confronto salute, sicurezza sul lavoro e ambiente ma anche innovazione, aggiornamento, formazione e spazio alle idee dei giovani ricercatori. “Sono 1133 i decessi registrati e riconosciuti dall’Inail nel 2018 con un aumento del 10% – sottolinea Vincenzo Fuccillo, presidente di Assoprevenzione – in un quadro dove ci sono stati nello stesso anno 641.261 incidenti sul lavoro mentre sono stati riconosciuti 21.291 casi di malattie professionali”. Occorre fare rete, è stato detto, realizzare sinergie utili per la formazione e la prevenzione. Una particolare attenzione è dedicata al lavoro di ricerca e di innovazione, specie quello proposto dai giovani”.

“Tutti gli studi selezionati dalla Commissione Scientifica – aggiunge Carlo Parrinello, presidente di Fondolavoro – saranno oggetto di pubblicazione e quelli proposti dagli under 35 formati negli Atenei italiani concorreranno anche all’assegnazione di borse di studio istituite da Ebilav e Fondolavoro”. “Per il secondo anno di seguito – aggiunge Luigi D’Oriano, presidente di Ebilav – saremo presenti al fianco delle Università a sostegno di questa pregevole iniziativa. C’è grande necessità di eventi come l’HSE Symposium, capaci di dare finalmente una spinta all’innovazione e di promuovere il lavoro e le idee delle nuove generazioni, non solo per il mondo imprenditoriale, ma per tutto il sistema sociale”.

Diffusione della cultura della sicurezza
L’iniziativa nasce per diffondere la cultura della sicurezza sul lavoro e promuoverne l’innovazione tecnologica, strutturale e procedurale, e unisce nella due giorni programmata a Napoli (25 e 26 ottobre nel Nuovo Policlinico) le esperienze e le proposte di organismi nazionali.
“L’HSE Symposium 2019 – conclude il prof. Umberto Carbone del Dipartimento Sanità Pubblica della Federico II – di fatto sintetizza un fondamentale momento di scambio e di bilancio, aperto al pubblico ed ai media, in cui il costante lavoro di studio e di analisi condotto sul campo giorno dopo giorno, trova la possibilità di trarre le dovute conclusioni e di fornire nuove linee di indirizzo per affrontare i delicati passaggi legati alla salute, alla sicurezza sul lavoro ed all’ambiente”. (fonte ansa)

temi di questo post