Quantcast
Cronaca

Interrogatori di garanzia per gli arrestati di questa mattina. I centro mila euro furono chiesti ad un commerciante di Paolisi

di  Redazione  -  13 Luglio 2020

Interrogatori di garanzia per gli arrestati di questa mattina. I centro mila euro furono chiesti ad un commerciante di Paolisi. Stamane all’alba gli arresti e domani, martedì 14 luglio, prenderanno il via gli interrogatori di garanzia. Presso il carcere di Napoli- Secondigliano il giudice per le indagini preliminari interrogherà le otto persone, tratte in arresto in Valle Caudina dai carabinieri della compagnia di Montesarchio. Per il nono non è scattato l’arresto, ma l’obbligo di dimora.

Cinque degli otto indagati hanno scelto di essere rappresentati dall’avvocato Vittorio Fucci Junior. Le accuse di cui dovranno rispondere risultano pesantissime. Il gruppo, secondo quanto raccolto dai carabinieri della compagnia di Montesarchio, per alcuni anni hanno terrorizzato commercianti ed imprenditori di Airola, Moiano, Paolisi e Montesarchio, Contro di loro sono stati organizzati atti intimidatori di una certa violenza.

Ad esempio, ad un commerciante di Paolisi richiesero ben centomila euro di pizzo. Una richiesta fatta davanti alla moglie per spaventarlo ancora di più. Secondo le accuse, non avevano remore e non avevano scrupoli.