Attualità

La ciliegia locale: dalla tutela della biodiversità ai valori nutrizionali

di  Redazione  -  10 Giugno 2019

Si terrà domenica 16 giugno, dalle ore 17:00, presso la sala conferenze della parrocchia di San Nicola di Bari di Campoli Monte Taburno, il convegno “La ciliegia locale: dalla tutela della Biodiversità ai valori nutrizionali, sviluppo sostenibile e sviluppo d’area”.

L’incontro è organizzato dalla Pro Loco Monte Taburno e vedrà la partecipazione dell’Università degli Studi del Sannio, L’Università degli Studi di Napoli Federico II, l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, il CRAA (Centro per la Ricerca Applicata in Agricoltura), SlowFood Campania, il CREA – OFA Caserta, la Regione Campania e il Servizio Territoriale Provinciale Benevento.

Si comincerà con un messaggio di saluti affidato ai sindaci di Campoli Monte Taburno, Tommaso Nicola Grasso, di Cautano, Alessandro Gisoldi, e di Tocco Caudio, Gennaro Caporaso. Introdurranno i lavori Giuseppe Caporaso, presidente della Pro Loco Monte Taburno, e il suo omologo dell’Ente Parco Taburno, Costantino Caturano.

Subito dopo, la tavola rotonda con gli esperti entrerà nel vivo, moderata da Luca Sgroia, Presidente del Centro per la Ricerca Applicata in Agricoltura, il CRAA. Tra i temi che verranno affrontati, ci saranno i valori nutrizionali della ciliegia, gli studi chimici effettuati sul frutto, i canali di vendita e le potenzialità di questo prodotto. Si discuterà dei diversi tipi di coltivazione e delle varietà presenti sul territorio.

Particolare attenzione sarà posta su quelle tipologie di ciliegi che stanno scomparendo, come quello della Lattaccia e, naturalmente, ci si interrogherà sui rimedi. Si cercherà di capire, dunque, come conservare e preservare queste varietà di ciliegio.

Tra i relatori, figurano, per l’Università degli Studi del Sannio i professori Carmine Guarino, Vittorio Colantuoni, Domenico Cicchella e Rosaria Sciarrillo.

Per L’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli, interverrà il prof. Antonio Fiorentino, mentre per la Federico II, ci sarà il prof. Claudio Di Vaio. Prenderanno la parola, poi, il Giampaolo Parente (Servizio Territoriali Provincia di Benevento), Milena Petriccione (CREA-OFA Caserta) e Mimmo Pontillo, per SlowFood Campania.

Chiuderà l’incontro, l’intervento di Erasmo Mortaruolo, consigliere regionale Campania, vicepresidente VIII Commissione “Agricoltura, Caccia, Pesca, Risorse comunitarie e statali per lo sviluppo”.