featured

La Valle piange l’avvocato Virginio Villanova. il sindaco socialista di San Martino

La Valle piange l’avvocato Virginio Villanova. il sindaco socialista di San Martino

La Valle piange l’avvocato Virginio Villanova. il sindaco socialista di San Martino. Con due forze politiche in campo di quella portata, dal dopoguerra e sino al 1992, a San Martino Valle Caudina sembrava che non ci fosse spazio per altri che non fossero comunisti o democristiani.  Gli esponenti degli altri partiti rischiavano di essere stritolati

Il sindaco socialista

Eppure, tra questi due giganti, grazie alla sua bravura e alle sue capacità, l’avvocato Virginio Villanova, socialista, riuscì a ritagliarsi un ruolo di assoluto protagonista, tanto da essere eletto sindaco per ben tre volte.

Il sindaco socialista, proprio così è passato alla storia del paese, visto il numero infinito di primi cittadini dello scudo crociato e della falce e martello, si è spento questa mattina presso l’ospedale di Vallo della Lucania.

L’avvocato aveva 88 anni e proprio in quell’ospedale doveva sottoporsi ad un intervento chirurgico che, a quanto pare, non doveva essere molto pericoloso. Purtroppo, sono sorte delle complicazioni ed il suo cuore generoso ha smesso di battere.

Lo piange l’amata moglie Anna Raviele, la figlia farmacista Deborha e Gianmaria il figlio maschio che da lui ha raccolto il testimone di avvocato. Oltre ad essere un politico di razza, l’avvocato Villanova era custode di un grande sapere giuridico con il quale ha sempre onorato la toga di cui si è messo al servizio per oltre 60 anni.

Il cognato Gianni Raviele

San Martino e tutta la Valle Caudina perdono un persona perbene che si è spesa per disegnare un benessere collettivo che potesse generare lo sviluppo per tutta questa terra. Non a caso, l’avvocato era il cognato di Gianni Raviele, i ragazzi del dopoguerra, i ragazzi di San Martino che hanno immaginato grandi cose per il loro paese.

Se, infatti, Gianni immaginava San Martino Arte, Virginio, da sindaco, doveva trovare i fondi e difendere la manifestazione dagli avversari politici. Da sindaco e consigliere comunale, l’avvocato Villanova si è spento tanto per l’Unità della Valle Caudina. Un patrimonio di pensiero e di azione che lascia come una grande eredità morale. Addio sindaco socialista, il tuo esempio possa spronare le nuove generazioni.