Quantcast

L’allarme di De Luca, tra due settimane in zona rossa e addio estate

De Luca lancia un nuovo allarme
di redazione
5 giorni fa
2 Maggio 2021
L’allarme di De Luca, tra due settimane in zona rossa e addio estate

L’allarme di De Luca, tra due settimane in zona rossa e addio estate. La Campania ha vissuto il primo fine settimana in zona gialla. Tutte le città hanno subito una sorta di assalto da parte delle persone. Meta preferita Napoli e, purtroppo, non si tratta di una buona notizia.

In giro senza mascherine

Troppe persone andavano, incoscientemente, in giro senza mascherine e creando troppi assembramenti. Su quanto successo in questi giorni in Campania, è intervenuto anche il governatore Vincenzo De Luca.

Il presidente, all’inaugurazione dell’hub vaccinale di Capodichino a Napoli, ha affermato: «Da oggi in poi dico ai cittadini che quello che succede dipende dalla quantità vaccini e dal vostro senso di responsabilità.Ho visto immagini che mi preoccupano, migliaia di persone in giro senza mascherina significa che fra due settimane andiamo in zona rossa e ci giochiamo l’estate».

35 positivi, scuole chiuse ad Arpaia

Stamattina ho provveduto ad emanare ordinanza sindacale di chiusura scuole in presenza, di ogni ordine e grado, dal 3 all’8 maggio 2021. Lo fa sapere il sindaco di Arpaia Pasquale Fucci in un post pubblicato su facebook.

35 positivi

Tale decisione si è resa necessaria, continua il primo cittadino.  visto l’aumento, anche in questa settimana, rispetto alla precedente, dei casi di positività. Gli attuali positivi sono 35.

L’allarme di De Luca, tra due settimane in zona rossa e addio estate

Percentuali superiori alla media regionale, sia per quanto riguarda incidenza che percentuale dei nuovi positivi, come riportato in piattaforma regionale. Si registrano solo 3 negativizzazioni.

Dato atto che la salute pubblica, va tutelata al di sopra di ogni altro interesse, prendo atto che, la DAD, ad Arpaia, sta assolvendo al Diritto Costituzionale all’istruzione in maniera efficace, e questo mi tranquillizza molto nelle mie decisioni sia attuali che future.

Per la socializzazione, che non va assolutamente trascurata, auspico un recupero repentino nei prossimi giorni e mesi. Questa situazione, ora più che mai, ci induce a NON ABBASSARE MAI LA GUARDIA. RIBADISCO L’INVITO A COMUNICARE TEMPESTIVAMENTE LA PROPRIA POSITIVITÀ ALLE AUTORITÀ COMPETENTI ( proprio medico curante, comune, sindaco).

L’incidente di Crisci

Ringrazio per la collaborazione il Dirigente scolastico, tutto il personale docente e non, il nostro parroco, i carabinieri della stazione di Arpaia, per l’impegno e la collaborazione profusa in questo interminabile periodo. Buona guarigione a tutti i sintomatici.

Pronta guarigione anche al nostro caro compaesano Giuseppe Crisci, ricoverato in ospedale in seguito ad un gravissimo incedente della strada… forza Giuseppe… a nome di tutta la comunità… ti aspettiamo più forte di prima… Buona domenica. Namastè Il vostro sindaco.

Purtroppo la situazione di Arpaia conferma l’aumento dei contagi in tutta la Valle Caudina. Diversi sindaci hanno deciso per la dad. Nei comuni dove le lezioni si terranno in presenza diversi genitori non manderanno i loro figli a scuola. Insomma si sta creando un vulnus non facilmente sanabile.

Temi di questo post