featured

Matera “Grande risultato ma non ci dobbiamo cullare: ora al lavoro sul territorio”

Matera “Grande risultato ma non ci dobbiamo cullare: ora al lavoro sul territorio”
Matera “Grande risultato ma non ci dobbiamo cullare: ora al lavoro sul territorio”. Ora viene il bello. Ora si deve lavorare per costruire il partito in città ed in provincia”. Rocca dei Rettori gremitissima per l’analisi del voto di Domenico Matera, alla sua prima ufficiale dopo l’eclatante successo elettorale.
Tantissimi amministratori
Tantissimi amministratori in platea per salutare il neosenatore della Repubblica italiana. Dopo gli interventi dei vicecoordinatori provinciali di Fratelli d’Italia Pietrantonio Mauriello e Alessio Ermenegildo Scocca, ha preso parola lo stesso Matera che ha esordito ringraziando i vari rappresentanti del territorio che, con il loro sforzo, hanno contribuito al grande risultato delle urne.
“In 73 Comuni su 78 della provincia siamo risultati essere i primi della coalizione. In 37 di essi siamo stati addirittura i primi in assoluto. In 30 Comuni, ancora, come Fratelli d’Italia, abbiamo superato il 26 percentuale del dato nazionale arrivando a toccare punte di eccellenza in svariati paesi”.
Un grande riscontro ma “non ci dobbiamo cullare”, precisa il senatore. “Buona parte del risultato va attribuita al Presidente Giorgia Meloni” – ha ricordato Matera. Così come è stato significativo il valore aggiunto portato in termini di consensi da Matera stesso, trasversalmente apprezzato in forza di rapporti professionali e di rapporti politici costruiti in oltre 14 anni di sindacatura.
Ora, però, esaurita la sbornia da urne, testa bassa e pedalare nell’ottica di radicare il partito in tutto il Sannio.“Aprireremo una sede a Benevento che fungerà anche da Segreteria: basta essere il partito dell’eterno conflitto, dobbiamo essere inclusivi. Che sia una “p” come proposta e non come polemica“.
Fatto un particolare inciso sul Fortore – “Questo territorio e questa gente non possono essere solo oggetto di campagna elettorale”, Matera ha toccato anche i temi della Sanità – “Si deve superare il concetto di calcolo meramente ragionieristico”; Dei collegamenti interni – “Si deve prendere seriamente in considerazione il discorso della Caserta-Benevento” – e del Reddito di cittadinanza – “Vanno eliminate ruberie e sprechi, deve restare strumento per supportare chi non lavora e chi è realmente in difficoltà”.
Gratitudine alla famiglia e a Bucciano
Prima di concedersi un cenno di gratitudine alla sua famiglia e a Bucciano “da dove tutto è iniziato”. Ora al lavoro per un partito ancora più strutturato, quindi, e per rinsaldare i rapporti con l’area tutta di centrodestra “Fratelli d’Italia è interessata e lavorerà nei prossimi giorni e mesi per unire sempre di più i rapporti all’interno dell’area con Lega e Forza Italia anche nel Sannio”.