Attualità

Montesarchio: “Ceci n’est pas une école, c’est mon école” al Fermi

di  Redazione  -  21 Marzo 2018

Presso l’Auditorium “ De Filippo” dell’Istituto d’Istruzione Superiore  “E. Fermi “ si terrà, giovedì 22 marzo 2018, alle ore 10.00, l’evento “Ceci n’est pas une école, c’est mon école”,  per  salutare gli ospiti partner del progetto Erasmus +.
Dal 18 al 24 marzo sono ospiti dell’Istituto studenti e docenti provenienti dalla Scuola di musica di Arta (Grecia), dall’ Athénée Royal de Ganshoren (Belgio), dall’ Istituto de Educacion secundaria “La Flota” (Spagna) e  dal‘Agrupamento de Escolas de Nisa (Portogallo).
Il  progetto, in lingua francese, coinvolge gli studenti del Liceo linguistico e del liceo Scienze umane del Fermi insieme ai loro diciotto corrispondenti provenienti dalle diverse scuole europee.
I giovani partecipanti coadiuvati dai docenti stranieri e dal team del Fermi  (Di Notte, Iacono, Sartori, Quarantiello) coordinato dalla prof.ssa Guarracino e con la collaborazione della prof.ssa D’Ambrosio, stanno vivendo un’esperienza di cittadinanza unica, preparando una rappresentazione teatrale multimediale che ha come tema proprio “la cittadinanza”.
Le attività previste dal Progetto infatti riguardano la realizzazione di opere artistiche con  lavoro di gruppo e con l’auisilio delle nuove tecnologie, praticando  forme espressive come musica, teatro, fotografia e arti plastiche.
L’obiettivo del Progetto è la prevenzione dell’abbandono scolastico e l’integrazione, senza alcuna discriminazione, di tutti gli allievi della comunità, grazie all’impatto positivo e creativo di un ambiente scolastico accogliente che contribuisca alla promozione della creatività ed al rinforzo dell’autostima.
Oltre a coordinare  le attività previste per gli studenti, i docenti hanno l’opportunità di scambiare idee, metodi e soprattutto pratiche educative, sviluppando un senso comune di cittadinanza europea ed una migliore conoscenza di culture e tradizioni degli altri partner.
Un’ esperienza a cui  il “Fermi” partecipa per far conseguire ai giovani una completa formazione della persona e del cittadino, in un percorso orientativo di qualità, efficacemente inserito nella cultura europea ed internazionale.