Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Montesarchio: Controlli antidroga

Pubblicato il 18 Marzo 2015 - 13:05

Montesarchio: Controlli antidroga

Nella nottata, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montesarchio, nel corso di un servizio finalizzato al contrasto della detenzione illegale di stupefacenti, anche in riscontro alla costante attività info-investigativa, eseguivano perquisizioni personali, domiciliari e locali, deferendo in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria sannita per detenzione illegale di stupefacente ai fini di spaccio (ai sensi dell’art. 73 dpr 309/90 e successive modifiche):
F.B., 45enne del posto, nullafacente, incensurato che, perquisito presso la propria abitazione, veniva trovato in possesso di 8grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale (bustine in plastica) per il confezionamento di singole dosi, occultato all’interno degli arredi della camera da letto (negativa la perquisizione personale).
Altresì, venivano segnalati alla competente autorità amministrativa per detenzione illegale di stupefacente ai fini di consumo personale (ai sensi dell’art. 75 del citato dpr):
B. P., 37enne, sempre del posto, nullafacente, pregiudicato, anch’egli perquisito presso la propria abitazione e trovato in possesso di una stecca di hashish, occultata all’interno degli arredi della camera da letto (perquisizione personale negativa); V. M. e C. M., entrambi 19enni, provenienti da Campobasso, studenti, incensurati che, controllati, a bordo dell’autovettura del V.M, assumevano un atteggiamento sospetto tale da indurre gli operanti ad effettuare una perquisizione veicolare (negativa) e personale, al cui esito, sulla persona del V.M., venivano rinvenute n. due dosi di kobrett, nonché, sulla persona del C.M., tre dosi di eroina (tutto, all’interno delle tasche degli indumenti);
M. L. e R. A., rispettivamente 23enne e 21enne, da Airola, studenti, incensurati che, anch’essi controllati, a bordo di autovettura (del M. L.), assumevano un atteggiamento sospetto tale da indurre gli operanti ad effettuare una perquisizione veicolare (negativa) e personale, al cui esito, su ambo le persone venivano rinvenute (all’interno delle tasche degli indumenti) modiche quantità di marijuana.
Quanto rinvenuto veniva sottoposto a sequestro, in attesa di essere campionato e successivamente distrutto (lo stupefacente)/versato all’ufficio corpi di reato (il restante materiale). Ritirati i documenti di guida.

Pubblicità: cliccare sul banner per leggere le offerte

Continua la lettura