Attualità

Montesarchio: Gli alunni del Fermi per le scuole alluvionate, un successo di solidarietà

di  Redazione  -  1 Dicembre 2015
Domenica scorsa, nel suggestivo chiostro del comune di Montesarchio gli alunni dell’Istituto E. Fermi, con indescrivibile entusiasmo, sono riusciti a raccogliere una ingente somma il cui importo sarà reso pubblico prossimamente in una conferenza stampa. Il tutto è stato realizzato utilizzando vendita di oggetti, prodotti tipici, foto con Babbo Natale, tornei, lotterie e di tutto di più quanto possa immaginarsi. Infatti, si sono persino inventati di girare con cartelli che sfoggiavano il massimo dell’originalità uno dei tanti “solo per guardare 50 centesimi”. L’input di tutto questo è stata la solidarietà nei confronti della popolazione del Sannio colpita dall’alluvione del 15 ottobre raccogliendo fondi per le scuole sannite colpite.
Una serata piacevole anche grazie al clima reso mite proprio dal calore trasmesso dalle persone presenti, davvero in tanti, ascoltando dell’ottima musica offerta dagli alunni stessi appassionati in questo campo. Entusiasti il preside De Cunto (“è stato proprio un bel giorno per il Fermi”) e tutti i professori dell’Istituto. “I ragazzi vivono la loro scuola in tutte le sfaccettature e uniscono lo studio alle proprie passioni dando sfogo alla loro creatività e immaginazione”. Così il vice preside Lucio Tangredi emozionato per gli apprezzamenti e gli elogi fatti dalle tantissime persone partecipanti per un evento così ben curato e ben riuscito che ha aggiunto: “è bello vedere l’insegnamento di questa generazione a parte la solidarietà data per i vicini di casa colpiti dall’alluvione”. Soddisfatto e sorpreso anche il primo cittadino Franco Damiano per le ottime e valide idee degli alunni del liceo. Non è mancata, per rimanere in tema, la presenza della Protezione Civile che progetta sempre come servire al meglio le popolazioni di fronte ad emergenze come alluvioni e terremoti. La manifestazione ha avuto il patrocinio del Comune. I ragazzi del Forum Giovani hanno dato il loro contributo. Nel corso dell’evento c’è stata anche la visita alla bellissima Chiesa di San Francesco adiacente al chiostro del Comune dove anche i non residenti, giunti per l’occasione, hanno potuto ammirare il caratteristico e storico presepe.
Quello che si è respirato è stato un clima di beneficenza dettato dell’evento e, al contempo, di pace tipico del Santo Natale. Davvero una piacevole serata. Fare tutto ciò mette alla prova sul campo il talento e permette di apprendere nuove competenze. Agire insieme ad altri aiuta a imparare cose nuove da chi già le sa fare, condivisione è uguale a crescere. Quindi queste competenze acquisite potranno essere spese nel resto della vita, sul lavoro, nel percorso di studi e in qualunque campo. Complimenti allora ai ragazzi dell’Istituto Fermi di Montesarchio per questo loro gesto che resta indelebile nei cuori di tutti i cittadini del Sannio e non solo.
Brigida Abate
fermi20