Attualità

Montesarchio, Open day: le attività del Fermi presentate da studenti e docenti

di  Redazione  -  1 Febbraio 2016

Successo ieri per l’Open day all’Istituto Fermi. Una giornata di conoscenza ed orientamento per gli indirizzi di studio dell’Istituto allo scopo di favorire una scelta consapevole da parte degli studenti di terza media. Sono state proposte attività laboratoriali, giochi didattici, presentazioni di progetti, momenti musicali alla presenza dei docenti e del Dirigente scolastico. E non solo.
“Abbiamo preso le testimonianze sulla valle caudina della prima e seconda guerra mondiale, giornali storici, elenchi di caduti, foto e cimeli”. Così il diciottenne Pietro impegnato all’Archivio di Storia e Filosofia che ha aggiunto: “Mi è rimasto impresso il foglio matricola e ho notato che c’è chi ha fatto due guerre. Abbiamo trovato un diario di guerra dove si descriveva il pranzo formato da pallottole di fucile”.
“Ci siamo interessati della via Francigena nel tratto della Valle Caudina che interessa il nostro territorio; abbiamo percorso un breve tratto, ci siamo appassionati ed abbiamo fatto ricerche sul pellegrinaggio scoprendo due percorsi che si univano a Sferracavallo per partire insieme da Brindisi e raggiungere Gerusalemme”. Così Daniela quindici anni che svela lo scopo della ricerca che è quello di “fare guida ai pellegrini anche in lingua inglese”.
Nel laboratorio filosofico brevi lezioni di storia della filosofia dalle origini ai nostri giorni da parte degli studenti che, sotto la guida della loro docente, hanno organizzato una pesca filosofica costituita da piccoli plichi contenenti frasi dei maggiori filosofi. Nel laboratorio di latino c’è Roberta, diciassette anni, che ha sottolineato come “il latino non è più obsoleto anzi si usa nelle sagre ed è adottato nei detti comuni come ad esempio “carpe diem” e “verba volant scripta manent”.
Alla sezione dedicata alla matematica, giochi matematici inerenti regole di algebra e teoremi di geometria; l’istituto ha ottenuto successi alle Olimpiadi di Matematica a livello nazionale. Per l’occasione una docente di matematica ha parlato anche del progetto SMARTMATH con paesi stranieri tra cui Spagna, Estonia ed Inghilterra.
Particolarmente interessante il laboratorio di Fisica dove la diciassettenne Chiara, coadiuvata dai suoi compagni, ha illustrato l’elettrizzazione per strofinio, la legge di Lorenz, la legge di Boyle.
Nella sezione dedicata alla chimica c’è la sedicenne Elvira ad illustrare il saggio di Fehling mentre il coetaneo Nicola l’estrazione del Dna del kiwi. Carlotta, Lorella ed Elisabetta hanno mostrato invece l’esperimento sulla pressione. Lorena e Antonio hanno presentato lo studio della cellula così come viene fatto al liceo applicato rispetto al tradizionale.
Spazio anche all’Arte e alla Religione: è stata presentata l’Abbazia di San Nicola di Montesarchio sita nel centro storico edificata tra il XII e XIII secolo. I diciottenni Denise, Nunzia e Salvatore del liceo pedagogico hanno fatto conoscere invece il lato umano di storie di detenuti di Benevento. Ci sono stati anche incontri con una psicologa che ha illustrato un caso clinico lasciando agli studenti il messaggio che la guarigione esiste.
In un’aula del liceo Scienze Umane, opzione economico sociale, seguiti dalla loro valida docente, ci sono Clementina, Francesca, Raffaella, Maria Rosaria, Antonella, Emanuele e Serena a spiegarci la peculiarità del loro indirizzo di studio, vale a dire l’approfondimento del diritto e dell’economia (senza lo studio del latino), dell’Inglese e Francese che hanno un ampio ventaglio nel mondo del lavoro.
Particolare entusiasmo hanno mostrato i ragazzi del laboratorio di Scienze che hanno fatto un percorso interessante sulle rocce in lingua inglese, in vista degli esami di maturità che prevedono lo studio di una disciplina non linguistica in lingua straniera (Clil).
Per il liceo linguistico Maria Grazia e Carmen hanno raccontato le loro esperienze lo scorso anno a Nizza, partite con le valigie piene di gioia e di desiderio ampio di conoscere.
Per il laboratorio teatrale gli studenti hanno rappresentato una scena dell’opera di Shakespeare “Romeo e Giulietta”, curandone costumi e musiche. Soddisfatto il vicepreside Lucio Tangredi per il numero di iscrizioni che sono già pervenute all’istituto mentre così si è espresso il Dirigente Giulio De Cunto: “L’Open day dell’Istituto Fermi ha visto protagonisti gli alunni, cui era stato chiesto di evidenziare le iniziative in atto nella scuola. I ragazzi hanno risposto in maniera egregia, e con la loro creatività hanno presentato l’istituto attraverso le più varie attività: uso di laboratori, prodotti multimediali, performances teatrali, pittura, musica. Sono stati coinvolti oltre quattrocento ragazzi nella giornata che, a mio avviso, hanno reso evidenti il clima relazionale esistente a scuola, grazie all’impegno di tanti docenti”.
L’Istituto Fermi con i suoi indirizzi (scientifico, scienze applicate, linguistico, scienze umane e scienze umane socio economico) offre dunque oggi una gamma di possibilità di studio per alunni che diventeranno uomini di successo domani.

Brigida Abate

fermi22 fermi21 fermi20