Quantcast

Montesarchio: Presentata la brochure Benvenuto nella tua terra

di  Redazione
4 anni fa - 9 Aprile 2017

Non ha tradito le attese la presentazione del progetto “Welcome to Our Land” che si è tenuta ieri presso l’illustre Museo Archeologico Nazionale del Sannio Caudino.
All’evento, patrocinato dal Comune di Montesarchio, sotto la sapiente regia di Rita Lisa Vella e di Rosa Di Notte, presidente dell’Associazione Donna che ha partorito il progetto, hanno preso parte il sindaco Franco Damiano, il Dirigente Scolastico del Fermi Giulio De Cunto, l’artista Irma Ruggiero e la designer di gioielli Sara Lubrano.
Il progetto, realizzato grazie soprattutto all’impegno profuso da una settantina di studenti che hanno proposto lo studio della storia della città di Montesarchio, partendo dalle tracce che il passato ha lasciato nel presente.
Lo scopo di questa iniziativa è quello di approfondire la conoscenza della città in cui si vive, di coglierne i cambiamenti avvenuti nel tempo e, soprattutto, scoprire le ragioni storiche di fatti ed eventi che ne hanno condizionato lo sviluppo. Al centro del progetto ci sono i cinque suggestivi borghi di Montesarchio: Latovetere, Latonuovo, Borgo Cappella, Santo Spirito e San Francesco.
I contenuti e le esperienze riportati sono stati raccolti in un’agevole brochure, di facile lettura, il cui disegno, sopra illustrato dall’artista Irma Ruggiero, raffigura il volto di una donna con gli occhi vuoti, i cui capelli sono delle lunghe radici e sul quale si sviluppa l’affascinante centro storico di Montesarchio. La giovane artista ha scelto di raffigurare un volto di donna con gli occhi vuoti perché, come ha spiegato nel suo intervento, l’anima dell’amato paese è ancora avvolta nel mistero e tanti sono gli aspetti che non ancora conosciamo.
Oltre alla brochure, è stata realizzata anche una app digitale, scaricabile gratuitamente, disponibile in italiano e in inglese grazie alla traduzione realizzata dagli stessi ragazzi.
Le conclusioni sono state affidate a Rosa di Notte, che ha ringraziato tutti per l’impegno messo nello sviluppare e sostenere questo progetto.

Imma Paolo

Da sinistra Lubrano, Ruggiero, Vella, Di Notte e De Cunto