Politica

Orrore in un asilo abusivo, violentata una bambina

Orrore in un asilo abusivo, violentata una bambina

Orrore in un asilo abusivo, violentata una bambina.

E’ oggetto di indagine il caso agghiacciante di violenza sessuale scoperto nelle scorse ore in un asilo abusivo lungo la Domiziana, nel territorio di Castel Volturno.

Violentata a sette anni

Nella giornata di ieri gli agenti hanno fatto irruzione nella scuola, dopo la segnalazione di alcune urla di bambini. Una volta entrati nell’appartamento adibito a scuola e gestito da una coppia hanno fatto la drammatica scoperta. Una bimba di 7 anni, come confermato purtroppo anche dal responso medico, sarebbe stata violentata: si tratta della figlia dei due responsabili della scuola.

La coppia onostante un tentativo di fuga, è stata fermata dagli agenti. Appena si è diffusa la voce del blitz sono accorsi 20 connazionali alcuni dei quali hanno provato a difendere i due bloccati. Nella struttura erano ospitati anche altri 5 bambini.

Zone a traffico limitate non regolari, il comune deve rimborsare 21mila multe. Hanno istituito delle Ztl – Zone a traffico limitato – senza le dovute autorizzazioni ministeriali, e quindi illegittime, vedendosi costretti poi ad annullare i relativi verbali elevati per le infrazioni commessa dagli automobilisti e a rimborsare le multe, provocando un danno erariale alle casse del Comune di 320mila euro. Lo riporta Napoli Fanpage.

Condannati per danni erariale

Accade a Forio d’Ischia, sull’omonima isola nel Golfo di Napoli, dove la Sezione Giurisdizionale della Campania ha condannato due dirigenti del Comune – di cui uno attualmente in quiescenza – per il danno erariale provocato alle casse dell’amministrazione.

Le indagini, condotte dai militari della Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli e coordinate dalla Procura Regionale della Campania della Corte dei Conti, hanno permesso di svelare che i due funzionari – che si sono succeduti nel ruolo – hanno autonomamente installato delle telecamere per monitorare gli ingressi nelle Ztl senza però l’istruttoria adeguata che serve in questi casi per rendere effettive le Zone a traffico limitato. I due funzionari, poi, si sono visti costretti a revocare i verbali elevati, in alcuni casi restituendo le somme versate dai trasgressori e già contabilizzate nelle casse comunali.

Nel complesso, sono 21mile le multe elevate e poi annullate, con relativo rimborso, dai due funzionari: questo, in aggiunta ai relativi costi di postalizzazione e di giustizia, ha provocato un danno alle casse del Comune di Forio d’Ischia, come detto, di 320mila euro.

Rassegna stampa di oggi 29 novembre 2022
edicola
Rassegna stampa di oggi 29 novembre 2022