Partorisce in auto, accudita dal marito

Partorisce in auto, accudita dal marito

30 Settembre 2021

di Redazione

Partorisce in auto, accudita dal marito. Si è conclusa con il lieto fine ma non sono mancati i momenti di tensione l’altra notte a Mondragone dove una donna ha dato alla luce il suo bimbo in auto.

Rientro a casa

Secondo quanto ricostruito la neomamma era stata nella serata di ieri alla clinica Pineta Grande di Castel Volturno, accompagnata dai sanitari del 118. Nonostante la concitazione del momento era stata visitata e poi era rientrata a casa.

Poco dopo però le avvisaglie del parto si sono fatte più impellenti e nel cuore della notte la donna è risalita in auto per essere accompagnata dal consorte di nuovo in clinica.Stavolta però il bimbo non ha atteso e la donna ha partorito in auto prima di entrare al pronto soccorso.

Cervinara: Tangredi e Cioffi smentiscono il sindaco Lengua

Purtroppo ci vediamo costretti nostro malgrado a dover smentire quanto dichiarato dal Sindaco, in merito alla tassazione TARI, ricordandole che il nostro è sempre un linguaggio di verità e coraggio.

La smentita  di Tangredi e Cioffi

Lo scrivono in un comunicato stampa il vice sindaco di Cervinara Filuccio Tangredi e l’assessore ai servizi sociali Raffaella Cioffi

Quanto alle paventate amnesie, continuano i due, pensiamo di avere ancora una buona memoria, cercando di non sfuggire alla realtà che vede un forte aumento della tassa per le famiglie , nonostante che il primo cittadino abbia annunciato a più riprese la diminuzione della stessa, sia per le utenze domestiche sia per quelle non domestiche.

E’ vero che abbiamo collaborato alla determinazione del costo complessivo della TARI, scongiurando per la verità un ulteriore aggravio di spesa, in quanto alla voce “altri oneri di gestione” si registrava un forte incremento dei costi , e solo dopo un confronto con gli uffici preposti, questo problema veniva attenzionato e risolto. Successivamente abbiamo approvato questi costi complessivi sia in giunta che in consiglio comunale.

Riduzione della pressione fiscale

Infatti tenuto conto del fatto che l’importo complessivo del servizio era pressochè analogo a quello dell’anno precedente, e considerando i recuperi derivanti dalla lotta all’evasione, che ha prodotto notevoli risultati, abbiamo ritenuto di approvare il piano TARI, nella convinzione che vi fosse stata una riduzione della pressione fiscale .

Tanto è vero che, per amore della verità, il Sindaco in consiglio comunale ha relazionato sull’argomento, annunciando la diminuzione delle utenze domestiche e non domestiche, come del resto dichiarato anche con comunicato del 5 luglio 2021, di cui riportiamo un estratto da “il Caudino”, queste le testuali parole del Sindaco Lengua all’epoca:

” Il lavoro svolto dall’Amministrazione comunale in sinergia con gli uffici ha  permesso di individuare risorse per garantire una riduzione automatica della Tari. Questo vale  sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche.

Per quanto possibile,  si è cercato di aiutare sia le imprese che le famiglie, ritenendo indispensabile ridurre la Tari al fine di rilanciare l’economia locale e dare respiro alle famiglie in un periodo di generale difficoltà.

Aumento del 15 %

In realtà oggi ci ritroviamo, invece, con cartelle che contengono un aumento sostanzioso del 15% delle utenze domestiche ed in merito “ci siamo permessi” di chiedere come mai a parità di costo complessivo con l’anno precedente si registra detto aumento.

Per quanto attiene poi le attività commerciali già il ministero ha previsto una riduzione della TARI, stanziando apposite somme da distribuire a coloro che hanno sospeso le proprie attività a causa del covid.

Cervinara: Tangredi e Cioffi smentiscono il sindaco Lengua

In conclusione, lungi da voler fare sterili polemiche, il nostro obiettivo è quello di ripristinare le tariffe sulla scorta di quelle dell’anno precedente, visto che ne ricorrono le condizioni da un punto di vista contabile, nella convinzione di poter esercitare liberamente e con dignità il nostro ruolo di consiglieri comunali nell’interesse dell’intera collettività, concludono Tangredi e Cioffi.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST clinica donna marito Oggi parto