Pd: Valentina Paris torna in Valle per parlare di Palestina

Pd: Valentina Paris torna in Valle per parlare di Palestina

18 Settembre 2014

di Il Caudino

San Martino Valle Caudina. L’attesa è spasmodica. Sabato 20 settembre, la deputata del partito democratico, la giovane Valentina Paris, new entry nella direzione del Largo del Nazareno, torna in Valle Caudina. L’enfant prodige della politica irpina, ricordiamo che ha soli 33 anni, torna nella nostra terra per prendere parte alla festa dell’Unità che la sinistra di via Tagliamento ha organizzato presso il convento francescano di San Martino Valle Caudina. La presenza della deputata è un vero e proprio evento, perché l’onorevole Paris, dopo una fugace presenza in campagna elettorale avrà anche dimenticato la strada per raggiungere i comuni irpini della Valle Caudina. E, se per caso, volesse imboccare, a Pianodardine, la strada a scorrimento veloce, le ricordiamo che gli ultimi due lotti non sono stati ancora realizzati, nonostante la sua presenza in parlamento. Ci permettiamo di rammentarle che, dalle nostre parti, la disoccupazione ha gli indici più alti della provincia di Avellino ed i ragazzi hanno ripreso la strada dell’emigrazione, nonostante siano preparati e magari più specializzati di lei. Non solo, giusto perché ci troviamo, le evidenziamo che la camorra, dalle nostre parti, non è un concetto astratto, cosa che lei dovrebbe sapere bene, visto il suo passato in Libera. Anche allora, però, i tanti impegni non le avevano mai permesso di fare tappa in Valle Caudina. Poi ci sarebbe la questione femminile, quella della chiusura della farmacia del poliambulatorio di Cervinara,l’allarme minori, i servizi sociali che non esistono più, ma davvero non ci sentiamo di tediare la statista di Atripalda. Del resto, il tema scelto per la sua attesa tappa a San Martino è davvero molto calzante. L’onorevole Valentina Paris, neo componente della direzione nazionale del Pd, viene nella Valle non per discutere di lavoro, di sviluppo, dell’unione dei comuni, di criminalità organizzata, ma sarà intervistata sul resoconto dei suo viaggio nei territorio palestinesi. Non ci sentiamo affatto di scherzare sulle condizioni di quel popolo, ma non possiamo non sottolineare come ci si sarebbe aspettato altro. Ma la deputata Valentina ParIs ha da pensare ai problemi di politica internazionale, mica si può concentrare sulle problematiche dei cittadini della Valle Caudina.

Peppino Vaccariello

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Home San martino valentina Paris valle caudina