Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

Pronto ad insediarsi il consiglio comunale dei ragazzi di Telese

Pubblicato il 20 Gennaio 2023 - 13:06

Pronto ad insediarsi il consiglio comunale dei ragazzi di Telese

Pronto ad insediarsi il consiglio comunale dei ragazzi di Telese.  Lo scorso 20 dicembre, a Telese, si è istituito il nuovo CCRR, Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi, con l’elezione di 13 nuovi rappresentanti della scuola secondaria di primo grado della cittadina termale. I ragazzi, guidati dalla docente referente del progetto, prof.ssa Margherita Frascadore, manterranno un incarico biennale e a breve si insedieranno formalmente durante il prossimo Consiglio Comunale telesino, guidato dal sindaco Giovanni Caporaso.

Aurora Iannotti sindaco junior

La fascia tricolore junior è Aurora Iannotti, giovane studentessa dell’Istituto Comprensivo di Telese, che sin da subito ha manifestato grande senso di responsabilità per l’incarico conseguito. “Un ruolo che mi gratifica e che al contempo mi emoziona. Mi rendo conto della grande responsabilità che mi è stata data, ma sono certa che questa sarà per me un’esperienza di vita che mi permetterà di crescere e di imparare cose nuove”.

Lo scorso 13 gennaio, dopo la prima seduta consiliare, sono state assegnate le deleghe agli assessori junior referenti al nuovo CCRR. La mini Amministrazione Comunale è così composta:

  • Pierdomenico Maturo, vicesindaco e assessore al Turismo, Spettacolo e Manifestazioni;
  • Niccolò Franco, assessore ad Ambiente e Sviluppo sostenibile;
  • Alessandro Flavio Pacelli, assessore a Cultura, Scuola, Sport, Politiche giovanili, Pari opportunità;
  • Marlene Diffidenti, assessore a Cittadinanza attiva, Legalità, Promozione del territorio;
  • Giovanni di Paola, assessore alla Gentilezza e alla Sicurezza;
  • Giulia De Biase, presidente del Consiglio Comunale;
  • Gianmarco Catalano, Assunta Esposito, Salvatore Fasano, Valentina Galdieri, Alessandro Areniello, Giorgia Valentino, consiglieri.

Scuola di vita

Una occasione di crescita, si diceva, una scuola di vita. “L’idea cardine è che i giovani si sentano parte attiva della vita pubblica del proprio territorio – racconta la docente Frascadore – Impareranno a confrontarsi sui temi della legalità, contro ogni forma di sopraffazione, bullismo e violenza, a favore di tematiche che percorrano la strada dell’inclusione, della solidarietà. Ma innanzitutto, potranno toccare con mano come lavora una vera Amministrazione Comunale. Un progetto di vita altamente sostenuto dalla Dirigente Scolastica, prof.ssa Rosa Pellegrino”.

Una occasione, per questi giovani, di rilancio e di costruzione del proprio futuro. Tra loro, un domani, potranno esserci cittadini attivi nelle dinamiche politiche e istituzionali, guide turistiche, rappresentanti delle nostre terre.I ragazzi del Consiglio Comunale junior si incontreranno in periodiche sedute consiliari: si confronteranno e redigeranno verbali, e si occuperanno delle problematiche inerenti al proprio territorio, proporranno e dibatteranno. “Devono amare la propria terra – insiste la Frascadore – I nostri giovani non devono scappare, ma devono cercare di valorizzare, tutelare, promuovere e raccontare le loro radici nel migliore dei modi”.

Aggiunge la neo fascia tricolore junior: “Non mi spaventa l’incontro e il confronto con l’Amministrazione Comunale senior. Sarà, piuttosto, un momento di collaborazione e di crescita toccante ed emozionante che ricorderò per sempre”.

Una scuola di vita anche per gli altri giovani facenti capo al CCRR. “Sin da subito ho immaginato dei progetti laboratoriali che mettessero in confronto la scuola e le associazioni del territorio – racconta Alessandro, con le sue deleghe a Cultura, Scuola e Sport – ma anche le realtà sportive del nostro paese. Mi piacerebbe che la scuola diventasse un posto più attivo, più vivo, dove condividere esperienze che siano diverse dalle sole attività di studio. Mi piace pensare che tutti, al mattino, possiamo andare a scuola con meno senso del dovere e con più spirito propositivo e di aggregazione”.

Delega alla gentilezza

Una novità, proposta nella prima seduta consiliare, è la delega alla Gentilezza, conferita per alzata di mano a Giovanni Di Paola, conscio dell’importanza di un tema delicatissimo che fa della loro la Generazione della Gentilezza. “Ringrazio per la fiducia i miei amici/colleghi e sono certo che non li deluderò, perché lavorerò con passione e dedizione. La Gentilezza deve crescere in ognuno di noi e sarà un piacere lavorare per questo”.

“Abbiamo ritenuto – conclude la docente Frascadore – che la Gentilezza sia una delle risorse più preziose e proporremmo al Consiglio Comunale senior di istituire una delega simile. Ci piacerebbe realizzare una panchina della Gentilezza e fare del nostro paese, e della nostra scuola, il fulcro dei gesti gentili”.

Una esperienza che non è un gioco. Ma questo, i sorridenti ragazzi del CCRR di Telese Terme, lo hanno capito sin da subito, considerato l’impegno e la dedizione che hanno profuso per il conseguimento delle proprie cariche amministrative.

  • TAG :

Condividi adesso


Continua la lettura