Cronaca

Rotondi: cane avvelenato, muore tra mille tormenti

di  Redazione  -  10 Maggio 2019

Il dolore, il rimorso e la rabbia. Sono tre giorni che il suo cane è morto. Era un meticcio che gli era stato regalato da un amico,.

Si era subito affezionato e con lui, la moglie ed i figli. Insieme hanno vissuto tre anni di grande sintonia ed immenso affetto,.

Poi, circa sette giorni fa, lo ha portato a fare una passeggiata, non tanto lontano da casa sua. La solita passeggiata serale, per rilassarsi un poco e per stare insieme.

Non poteva sapere che quella sarebbe stata l’ultima passeggiata perchè ,purtroppo, il cane ha mangiato qualcosa che non doveva.

Qualcuno, infatti, si sarà divertito a gettare per strada del cibo avvelenato. Una crudeltà gratuita, contro esseri che non fanno del male a nessuno,

Una bestialità che ha fatto scattare il grande rimorso nel padrone del cane perchè non è stato attento a quello che mangiava.

Eppure, lo faceva sempre, quando passeggiavano cercava di impedirgli di mettersi in bocca roba che trovava per strada. Ma più del rimorso, è la rabbia che lo investe.

Non riesce a dare una spiegazione ad un gesto tanto crudele. Bisogna essere delle persone, veramente, cattive per decidere di avvelenare i cani.

L’avvelenamento fa morire tra mille dolori la povera bestiolina, Uno strazio che questa persona non potrà mai dimenticare. Per questo motivo, si è rivolto al nostro giornale. Per avvisare tutti coloro che portano i cani a spasso che, almeno, a Rotondi c’è questo grave pericolo per i loro cuccioli. Magari, un giorno, con la video sorveglianza questa persona potrà essere identificata, se dovesse continuare in questa assurda opera.

Ma, se anche dovesse essere denunciato, questo non ridarà mai la vita al suo cucciolo, non ripagherà mai il dolore che lui e la sua famiglia stanno vivendo.