Quantcast

Montesarchio: Samuel si sposa, un’odissea a lieto fine

. La conoscenza vince la diffidenza ed i sospetti, avvicina le diversità e fa nascere nuove amicizie. Samuel, dalla lontana Nigeria, è arrivato in Italia per tentare di cambiare la sua vita. Era pronto a spaccarsi la schiena pur di farlo
di redazione
6 giorni fa
8 Aprile 2021
Montesarchio: Samuel si sposa, un’odissea a lieto fine

Montesarchio: Samuel si sposa, un’odissea a lieto fine. La conoscenza vince la diffidenza ed i sospetti, avvicina le diversità e fa nascere nuove amicizie. Samuel, dalla lontana Nigeria, è arrivato in Italia per tentare di cambiare la sua vita. Era pronto a spaccarsi la schiena pur di farlo.

Dignità ferita

Ma riusciva a trovare solo dei lavoretti al nero, di pochi euro e breve durata. Così, ferendo la sua dignità, si era anche adattato a chiedere qualche soldo all’uscita del locale. Lo faceva con garbo e educazione. Lo faceva per non andare a rubare.

Poi un giorno, il proprietario del locale gli propose guadagnarseli quei soldi e di smettere di chiedere la carità. Da quel giorno Samuel fa  parte dello staff del Moulin Rouge di Montesarchio. Ha il suo bel turno dio lavoro, un’abitazione. È in  regola con tutti i vari permessi e soprattutto può contare sull’amicizia di tante personei.

Montesarchio: Samuel si sposa, un’odissea a lieto fine

Tante persone di Montesarchio hanno conosciuto quel ragazzone africano ed hanno legato con lui come se fosse uno del posto. Oggi per Samuel è stato un giorno importante. Ha coronato il suo sogno d’amore. Ha sposato la ragazza che ama.

A celebrare il matrimonio, la consigliera comunale Ilaria Caturano, nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco,. Anche la consigliera comunale fa parte delle tante amicizie che Samuel si è guadagnato.

Testimoni dello sposo, i proprietari del Moulin Rouge, quelli che gli hanno offerto l’opportunità che gli ha cambiato la vita. Walter Giordano, uno dei proprietari non nasconde la sua emozione e la sua felicità. E’ stato proprio lui a offrire l’opportunità che ha cambiato la vita a Samuel.

Walter si dice convinto che se  cambiassimo atteggiamento verso gli immigrati, se la smettessimo di vederli come bestie da sfruttare o, peggio, come nemici si potrebbero costruire rapporti migliori. Al Moulin Rouge ci hanno provato e ci sono riusciti.

Un esempio di come le cose possano cambiare, di come noi le possiamo trasformare in meglio. A volte basta un sorriso, l’offerta  di un lavoretto per consentire a due persone di coronare il loro sogno d’amore.

Temi di questo post