Il Caudino
Chiudi

Sezioni

Argomenti

San Martino, venerdì due dicembre si presenta ” Pensiero in sorgente ” di Nicola Sguera

Pubblicato il 29 Novembre 2022 - 17:13

San Martino, venerdì due dicembre si presenta ” Pensiero in sorgente ” di Nicola Sguera

San Martino, venerdì due dicembre si presenta ” Pensiero in sorgente ” di Nicola Sguera. Nei tempi che stiamo vivendo, un libro come quello di Nicola Sguera diventa un piccolo atto di resistenza necessaria.

Resistere alla banalità

Resistere alla banalità del presente, alla pericolosa omologazione culturale, ad una politica schiacciata sui poteri forti, alle crescenti diseguaglianze, alla perenne crisi di una sinistra mondiale che non riesce più a rappresentare le classi popolari. Resistere per trovare anche un senso superiore che possa condurre verso Dio o verso un Dio, in un ateismo che è sempre più spirituale

Resistere e cercare di tracciare un sentiero, anche se tortuoso che possa condurre ad una lettura diversa della realtà. Un sentiero che diventa un’uscita di sicurezza, una via di fuga dall’orgiastica mediocrità di un dibattito culturale che si spende solo nel raccontare se stesso all’infinito.

Tutto questo e molto altro è “ Pensiero in sorgente “, scritto con passione e senso critico, soprattutto verso se stesso, da Nicola Sguera, docente di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico Pietro Giannone di Benevento ed instancabile  animatore culturale di diverse iniziative che si svolgono non solo nel capoluogo sannita.

Le analisi di Sguera vengono fatte attraverso il pensiero dei suoi filosofi di riferimento. Pensatori “ eretici “ che vanno da Eraclito ad Heidegger, mentre per la politica e la spiritualità non può prescindere da Hannah Arendt e Simone Weil

Pensiero in sorgente a San Martino

Pensiero in sorgente, venerdì due dicembre, a partire dalle ore 18 e 30, verrà presentato nella splendida cornice del palazzo ducale Pignatelli di San Martino Valle Caudina.

Oltre all’autore, dopo i saluti del sindaco Pasquale Pisano, toccherà al professore Leandro Pisano, amico e collega di Sguera, illustrare il libro. Pisano è anche egli docente al Giannone dove insegna Latino e Greco. Ma è anche un ricercatore ed un raffinato animatore culturale, conteso in diverse parti del mondo.

Un appuntamento da non perdere per trascorrere una serata diversa che ci faccia tornare a pensare. E Magari, come Il Rabdomante di Mimmo Paladino ci faccia partire alla ricerca di sorgenti nascoste del pensiero e del sapere e ci porti verso la consapevolezza che un pensiero serio e maturo può anche “insorgere.”

Continua la lettura