San Martino Valle Caudina, “Falco” in azione

San Martino Valle Caudina, “Falco” in azione

11 Giugno 2014

di Il Caudino

Falco 193 funziona nel migliore dei modi. L’apparecchio in dotazione alla polizia municipale, la prima in Campania a dotarsi di un simile strumento, è stato testato nel corso di un’operazione sulla strada statale Appia, nel territorio di competenza dei vigili urbani, diretti da Serafino Mauriello. Ricordiamo che si tratta di un segnalatore che viene puntato sulla targa del veicolo e, nel giro di soli tre secondi, fornisce tutti i dati che lo riguardano. Nel giro di due ore, tanto è durato il primo servizio sull’Appia, sono transitate settecento vetture. Solo tre di esse non erano in regola. Due non erano assicurate, mentre la terza risultava rubata. In realtà l’auto, dopo il furto, era stata ritrovata, ma non era stata aggiornata la banca dati. Cosa che, tra l’altro, hanno subito accertato gli agenti. Oltre agli uomini di Mauriello, a questo primo test, hanno preso parte anche i colleghi di Roccabascerana e gli agenti del Corpo Forestale del comando stazione di Cervinara. Sicurezza stradale non vuol dire solo allacciare la cintura di sicurezza, rispettare i limiti di velocità e non mettersi al volante ubriachi, significa anche viaggiare su veicoli revisionati, che sono in regola con le scadenze assicurative e che non siano rubati. Ma, in questo caso, i controlli risultano molto più complicati perché bisogna fermare ogni singola vettura per appurare se sia in regola o meno. Fortunatamente c’è la tecnologia a dare una mano alle forze dell’ordine.  E davvero per i furbi che transiteranno lungo l’Appia, dove la polizia municipale di San Martino deciderà di puntare Falco 193, si annunciano tempi durissimi.

peppinovaccariello67@gmail.com

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST corpo forestale falco 193 Home home valle caudina serafino mauriello