San Martino Valle Caudina, false assicurazioni

7 Giugno 2014

di Il Caudino

I cattivi sono sempre i meridionali. Sono loro ad imbrogliare, a falsificare e a rubare. Luoghi comuni della peggior specie, ma si tratta solo di becero razzismo. La dimostrazione arriva da San Martino Valle Caudina dove è in vacanza, per qualche giorno, una coppia di Peschiera del Garda, provincia della fatal Verona, guidata dal sindaco leghista Tosi. La coppia viaggia a bordo di una Alfa 156 che è stata fermata per un normalissimo controllo dagli agenti della polizia municipale, diretta da Serafino Mauriello. I vigili, che oramai hanno l’occhio lungo su queste cose, hanno scoperto subito che il loro tagliando assicurativo era contraffatto. E così, l’auto è stata posta sotto sequestro e la vicenda è stata segnalata, come da prassi, alla Procura della Repubblica di Avellino. Ma non finisce qui, in quanto i due, in buona sostanza, pare che siano stati truffati. E, a farlo, secondo le loro dichiarazioni è stata un’accorsata agenzia assicurativa che si trova nella lombarda Brescia. I vigili hanno provveduto, immediatamente, a segnalare la vicenda ai loro colleghi bresciani che ora stanno effettuando delle indagini. E pensare che, da quelle parti, le assicurazioni per le autovetture costano molto meno rispetto alla nostra regione. Ma, a quanto pare, i truffatori non hanno confini geografici e continuano a nascere a Sud, come al Nord.

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST Home home valle caudina peschiera del Garda Procura Repubblica Avellino San Martino Valle Caudina serafino mauriello tosi verona