San Martino Valle Caudina, si ritorna a pregare all’Oasi Mistica

San Martino Valle Caudina, si ritorna a pregare all’Oasi Mistica

18 Giugno 2014

di Il Caudino

Il primo giorno d’estate si torna a pregare alla Rosa Mistica. Saranno in tanti, sabato 21 giugno, a salire i tornanti che portano in località Mafariello, uno dei luoghi più suggestivi della catena del Partenio. Di recente gli operai della comunità montana Partenio-Vallo Lauro, grazie all’interessamento di Franco Capuano rappresentante sammartinese in seno all’ente montano, hanno realizzato un’importante opera di ripristino dei luoghi. Un intervento che non ha interessato solo il Mafariello, dove sgorga acqua freschissima e l’area è gestita dalla cooperativa San Giorgio, ma anche quello della Rosa Mistica. Si tratta di un ameno luogo di preghiera che fu realizzato da monsignor Ugo Della Camera, il parroco che nessuno ha dimenticato nel piccolo centro, Il sacerdote negli afosi pomeriggi di estate era solito recarsi per qualche ora in quella località, dove pregava e meditava. Non solo, era anche una delle mete durante i meeting dei giovani e dei ragazzi che don Ugo si era inventati, con grande successo. Con il tempo è diventato una sorta di santuario in mezzo al verde, dove i frequentatori della montagna si fermano per qualche minuto a ringraziare Nostro Signore. Nel pomeriggio di sabato 21 giugno, una folla di fedeli seguirà il nuovo parroco, don Salvatore Picca, che benedirà l’Oasi Mistica. Prima si reciterà il Santo Rosario, subito dopo verrà celebrata una santa messa e quel luogo tornerà ad essere ciò che don Ugo ha sempre sperato che diventasse. Del resto, chi ama la montagna la rispetta ed è molto vicino a nostro Signore.

 peppinovaccariello67@gmail.com

CONTINUA LA LETTURA
Homepage Attualità Condividi adesso
CONDIVIDI ADESSO
Facebook Whatsapp
Twitter Instagram Linkedin
TEMI DI QUESTO POST comunità montana Partenio-Vallo Lauro Franco Capuano Home home valle caudina mafariello Rosa Mistica Salvatore Picca San Martino Valle Caudina