Quantcast

Smottamento sulla Fondo Valle Vitulanese

Smottamento sulla Fondo Valle Vitulanese. Chiusa al traffico al Km. 5 in entrambi i sensi di marcia la strada provinciale n. 152 a scorrimento veloce “Fondo Valle Vitulanese"
di redazione
3 settimane fa
14 Febbraio 2021
Smottamento sulla Fondo Valle Vitulanese

Smottamento sulla Fondo Valle Vitulanese. Chiusa al traffico al Km. 5 in entrambi i sensi di marcia la strada provinciale n. 152 a scorrimento veloce “Fondo Valle Vitulanese”.

Provvedimento d’urgenza

Il provvedimento di urgenza, adottato dal Dirigente del Settore Tecnico della Provincia di Benevento, ing. Angelo Carmine Giordano, al termine di un sopralluogo effettuato con i tecnici Salvatore Minicozzi e Nazzareno Mignone, si è reso necessario a causa di un esteso smottamento che interessa la carreggiata nei pressi del capolinea alla rotonda di Foglianise.

Si è, purtroppo, rivelato inefficace un intervento di urgenza disposto nelle ore precedenti da parte dello stesso Settore. I collegamenti da e per Benevento con Foglianise e con gli altri Comuni della Vallata saranno assicurati dalla vecchia Strada provinciale n. 153 che corre parallela a mezza costa alla Fondo Valle Vitulanese e che sarà possibile imboccare all’altezza del bivio per Castelpoto.

Intanto, Burian soffia sulla Valle Caudina. Nella notte, le temperature sono scese molto al di sotto dello zero. Questa mattina stanno risalendo, ma il vento gelido contribuisce ad avere una situazione di freddo artico.

L’Osservatorio meteo di Montevergine, nel corso della notte, ha rilevato, in quota, temperature anche di meno dieci gradi e di meno quattordici. Si può considerare un’ondata di freddo davvero eccezionale.

Sempre l’Osservatorio Meteo rileva, nel pomeriggio di oggi, nuove nevicate. Questa volta, però, non dovrebbero interessare i comuni della fascia del Partenio. Le temperature, però, resteranno a ridosso dello zero.

Caccia all’idraulico

Il freddo della notte ha provocato diversi guasti alle tubature delle abitazioni. Tanto è vero che questa mattina ha preso il via una sorta di caccia all’idraulico. Alla fine. Però, non si registrano grandi problemi.

Risolti, quasi completamente, anche i problemi che si erano registrati sulla rete elettrica. In diversi comuni della Valle Caudina. nella giornata di ieri, venivano registrati pericolosi cali di tensione. Cali che rischiavano di fare danni a tutti gli impianti collegati all’elettricità.

Altro pericolo, arriva dalle  arterie ghiacciate. E’ necessario continuare a tenere la massima attenzione per evitare spiacevoli conseguenze. Diverse, infatti, le auto in panne o finite fuoristrada.

Gelo artico anche domani

Per il momento, però, non si segnalano incidenti. L’ondata di gelo artico continuerà anche nelle giornate di domani, lunedì 15, e dopodomani, martedì 16 febbraio. Rispetto ad oggi, però, le temperature risaliranno anche se di pochi gradi.

L’appello ad essere prudenti deve essere esteso anche chi sta pensando di fare una passeggiata in montagna. I monti del Partenio e quelli del massiccio  del Taburno sono pieni di neve. Neve de, durante. La notte è diventata ghiaccio.

Avventurarsi sui monti davvero può rappresentare un grandissimo pericolo. Già nel pomeriggio di ieri, i vigili del fuoco hanno dovuto soccorrere quattro ragazzi ed una cane, bloccati tra la neve del Partenio.

Restate a casa, restate al caldo ed evitate di creare nuove emergenze, di cui non c’è assolutamente alcun bisogno.